Sindacalista cresciuto in mezzo alla gente Mille battaglie, poi le dimissioni e i veleni

SASSARI. Quindici anni alla guida della segreteria confederale della Uil di Sassari, mille battaglie. Arnaldo Melissa, 59 anni di Porto Torres, socialista di origine, è partito dal basso. Era...

SASSARI. Quindici anni alla guida della segreteria confederale della Uil di Sassari, mille battaglie. Arnaldo Melissa, 59 anni di Porto Torres, socialista di origine, è partito dal basso. Era dipendente del Comune di Porto Torres, autista di mezzi pubblici, quando ha cominciato a occuparsi di sindacato: una crescita continua, fino alla poltrona di segretario. Nel momento migliore la sua “marcia” si è bloccata, proprio mentre il suo nome veniva associato alla politica e ai partiti (Pdl). Pochi giorni prima del congresso “virtuale” era stato indicato

come possibile presidente del Parco nazionale dell’Asinara (allora commissariato). Il suo nome era comparso anche tra i possibili candidati sindaci a Porto Torres. Il 19 marzo 2010 il commissariamento della Uil, l’ondata di veleni. Una guerra interna al sindacato che sembra appena cominciata.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community