elezioni regionali

Cocco, Solinas e Dettori: «Ecco le nostre proposte»

OZIERI. A poco più di due settimane dalle elezioni per il rinnovo del consiglio regionale entra sempre più nel vivo la campagna elettorale nel territorio del Logudoro e Goceano, che presenta vari...

OZIERI. A poco più di due settimane dalle elezioni per il rinnovo del consiglio regionale entra sempre più nel vivo la campagna elettorale nel territorio del Logudoro e Goceano, che presenta vari candidati. Tra questi, iniziando dal Logudoro, di Pattada è la candidata di Forza Italia Maddalena Solinas, 30 anni, piccola imprenditrice nel settore edile e turistico, molto attiva nell’associazionismo (attualmente è dirigente della Pallavolo Pattada) e anche consigliere comunale di minoranza. Una candidatura, la sua, che come lei stessa ammette è frutto di una scelta sofferta ma alla fine motivata dalla volontà di «rimboccarsi le maniche e lottare affinché voci giovani come la mia, che rivendicano il sacrosanto diritto di poter studiare, lavorare, farsi una famiglia e vivere dignitosamente nella nostra amata Sardegna, entrino nelle istituzioni per essere ascoltate e non sentite e basta». Sinergia tra coste e interno, agevolazioni fiscali e sostegno delle imprese, semplificazione dei processi burocratici: sono tre dei punti che stanno a cuore alla giovane Solinas, che scende in campo a sostegno del presidente uscente Ugo Cappellacci.

Venendo al Goceano, sempre nel centro destra spicca la candidatura nel Psd’Az del professore e artista Tonino Dettori, di Anela, sindaco del paese per ben 15 anni e ideatore della consulta del Goceano per la promozione e valorizzazione della lingua e della cultura della Sardegna. Una lunga esperienza che ora Dettori mette a disposizione del partito e del centro destra, con la volontà di lavorare per fare uscire il territorio, e l’isola, dalla crisi economica e demografica. Il suo programma si allinea agli undici punti del Contratto elettorale 2014-2019: partire dalla tradizione culturale, sociale ed economica, con i suoi pilastri portanti come l’agricoltura, per camminare a testa alta verso il futuro.

Sempre dal Goceano viene Daniele Cocco, capogruppo uscente di Sel che si ripresenta per mettere a disposizione dell’auspicata nuova maggioranza guidata da Francesco Pigliaru la sua esperienza recente di attivissimo consigliere regionale ma anche quella passata di amministratore locale, dal Comune di Bottidda (di cui è stato consigliere, assessore e sindaco) alla Provincia di Sassari, risultati di una attività politica iniziata sin dall’adolescenza. Tra le sue ultime battaglie in consiglio regionale si segnalano quelle a favore della stabilizzazione dei precari Csl-Cesil, Agris, Ente Foreste e sull’attività dei barracelli (con una specifica proposta

di legge); gli interventi a tutela dell’ambiente, dell’attività agropastorale in genere (ultimamente in modo particolare sulla blue tongue) e della sanità (di recente sugli ospedali di Ittiri ed Ozieri); l’attenzione alla problematica della Scuola di Polizia di Foresta Burgos. (b.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro