Nulvi, la proposta del Pd: entriamo nell’Area vasta

«Aderire all’Unione dei Comuni ci danneggia. Meglio aggregarsi con Sassari No anche all’accorpamento dell’Anglona al distretto sanitario di Ozieri»

NULVI. Il direttivo del circolo del Pd di Nulvi nel suo ultimo incontro dopo aver analizzato i risultati delle recenti elezioni regionali, ha proposto che il paese entri a far parte dell’Area vasta di Sassari , un’adesione che consentirebbe a parere dei dirigenti del Partito Democratico , di far sentire la propria voce sul tema dei trasporti e della viabilità e su altri temi che affliggono Nulvi.

Per quanto riguarda le recenti consultazioni regionali , il circolo del Pd ha rilevato che il dato che affiora subito è il considerevole fenomeno dell’astensionismo che ha caratterizzato anche questa consultazione a cui hanno partecipato più o meno gli stessi elettori delle elezioni politiche del 2013, nonostante nelle liste presentate alle regionali fossero presenti molti candidati anglonesi.

«Ma il dato più rilevante e allo stesso tempo allarmante - scrivono in una nota i dirigenti Pd di Nulvi – è l’enorme frantumazione dei voti espressi che ha impedito al territorio, se si esclude l’elezione del candidato della Sinistra Unita, il chiaramontese Alessandro Unali, di essere rappresentato nell’assemblea regionale».

Dando per scontata la crisi che investe tutto il paese e l’aumento della disoccupazione, soprattutto giovanile, il circolo Pd ricerca le cause analizzando le problematiche che investono l’Anglona e la situazione politica locale e in particolar modo in quelle di Nulvi.

«Ad esempio quali sono i benefici che il Comune di Nulvi ha avuto da quando è entrato a far parte dell’Unione di Comuni – si domandano i dirigenti –? Unione che peraltro va via via disgregandosi e che ha visto già l’uscita dei Comuni di Valledoria e di Viddalba. Non solo non ne ha avuto benefici anzi in qualche caso ha subito gravi danni sul piano occupazionale, economico e sul piano dell’immagine, come nel caso del ridimensionamento dei distretti scolastici in conseguenza del quale Nulvi ha perso la dirigenza dell’Istituto Comprensivo a vantaggio del Comune di Osilo, che non fa parte dell’Anglona».

Si fa inoltre accenno alla chiusura del mattatoio e alla grave situazione della viabilità e dei trasporti, che angustia questo territori da troppi anni. Insomma per il direttivo del Partito Democratico è auspicabile che Nulvi entri a far parte dell’Area vasta di Sassari e che vengano respinti i tentativi di accorpare Nulvi e i paesi dell’Anglona ad Ozieri per quanto riguarda

i distretti sanitari.

Con il passaggio della rete ferroviaria dalla Ferrovie della Sardegna all’Arst infatti la tratta Sassari-Nulvi è l’unica a non far parte dell’Area Vasta del capoluogo sassarese, mentre ne fanno già parte al contrario le tratte Sassari-Alghero e Sassari-Sorso.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro