Folk e tradizione, 5ª edizione di “Sestos”

Per i 40 anni di attività l’associazione Ittiri Cannedu organizza per il 29 aprile diverse manifestazioni

ITTIRI. L'Associazione folklorica Ittiri Cannedu, che quest'anno festeggia i quarantanni di attività, si prepara al classico appuntamento annuale con “Ittri Folk Festa” organizzando incontri e manifestazioni che affrontano gli aspetti e le problematiche della tradizione. Il primo di questi, “Sestos”, arrivato alla quinta edizione, è fissato per sabato 29 marzo, al Centro per le Arti e le tradizioni popolari di via XXV Luglio, con un convegno che ha per oggetto l'abbigliamento tradizionale della Sardegna.

L'iniziativa, unica per livello scientifico e continuità, che vede Ittiri tra le principali “roccaforti del costume sardo”, sarà coordinata da Giammario Demartis dirigente del Museo Sanna di Sassari e gode del patrocinio del ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Soprintendenza per i Beni Archeologici, di S'ed (servizi educativi del Museo e del territorio), degli Assessorati Cultura e Turismo della Regione e del Comune di Ittiri.

Il convegno si articola in due parti: un intervento didattico rivolto ai bambini delle scuole primarie di Ittiri; comunicazioni, seguite da dibattito col pubblico, affidate a studiosi e appassionati. Nel corso dei lavori verrà conferito il premio “Manos de Oro” ad un artigiano che si è particolarmente distinto nella confezione di abiti o gioielli tradizionali.

I lavori inizieranno alle ore 10,30 con la presentazione, a cura di Giammario Demartis, dei diversi tipi di abito in uso nel passato a Ittiri, indossarti da componenti dell'associazione Ittiri Cannedu. Alle ore 17,30 degli aspetti e dei problemi dell'Abbigliamento popolare e tradizionale della Sardegna.

Seguiranno le comunicazioni a cura di: Giammario Demartis, “Abiti tradizionali prima del 1800”; Pietro Frau, “La veste e la maschera. Appunti sull'uso degli abiti tradizionali nei carnevali sardi”; Andrea Zucca Pais, Codrongianos “L'abito tradizionale ritrovato”; Ignazio Sanna, “Sistemi e criteri per la nuova confezione di abiti tradizionali”.

Altra importante iniziativa del percorso “Aspettando Folk Festa” si terrà il 5 aprile, all'interno della

rassegna di “Prendas de Ittiri”, e sarà dedicata al poeta ittirese Giovanni Delogu Ibba, vissuto nel 17° secolo, con canti logudoresi a chitarra eseguiti dai più validi artisti emergenti di questo particolare genere di proposta musicale, unica nel bacino del mediterraneo.

Vincenzo Masia

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller