Salva la scuola civica di musica “Romangia”

Subentrano i Comuni di Ploaghe e Codrongianos ma monta la polemica fra i sindaci di Sorso e Sennori

SORSO. La scuola civica di musica “Romangia” si salverà cambiando volto e ampliando i propri confini territoriali. Dopo l’uscita di scena del Comune di Sennori dei giorni scorsi, a salvare la scuola - che vede capofila Sorso - subentreranno quelli di Ploaghe e Codrongianos. La nuova denominazione cambierà in “Romangia-Logudoro”. «La scuola civica di musica continuerà le attività anche il prossimo anno», ha garantito Simonetta Pietri, assessore alla Cultura del comune di Sorso, durante la seduta del consiglio comunale di ieri. Ma da Ploaghe pongono un freno a facili entusiasmi: «Prima aspettiamo l’esito dei finanziamenti regionali a luglio». L’assessore Pietri si è levata qualche sassolino dalla scarpa accusando l’amministrazione di Sennori di aver tentato di sabotare in qualche modo la scuola per aver inviato in ritardo la delibera di recesso del 18 marzo, che ha sancito la rottura pochi giorni prima della scadenza dei termini di presentazione delle nuove domande di finanziamento. «Potevano farcela avere il giorno stesso ma ce l’hanno data dopo quasi sette giorni cercando di metterci veramente in difficoltà», commenta Pietri, che aggiunge «loro sapevano cosa aspettarsi firmando la convenzione con noi, invece hanno attivato corsi musicali paralleli prendendoci almeno 50 iscritti». Dopo il recesso della convenzione operata dai cugini sennoresi - che all’amministrazione guidata da Giuseppe Morghen contestano «di aver adottato il piano economico unilateralmente con conseguente violazione dello statuto della scuola» - dal comune di Sorso è partita la caccia ad altri partner così da garantire il prosieguo delle attività didattiche anche per l’anno 2014/2015. Nonostante i tempi strettissimi, dagli uffici di via Convento hanno scovato due comuni disposti a dare un colpo di mano. All’appello di Sorso hanno risposto le amministrazioni di Ploaghe e Codrongianos, entrambi fondatori nel 2005 di un’altra scuola di musica, “Ischelios”, che hanno poi abbandonato rispettivamente a inizio 2011 e inizio 2013. Ma l’amministrazione ploaghese, che ha già deliberato l’adesione alla compagine capitanata da Sorso, pare mettere le mani avanti rispetto alle

condizioni dettate dai finanziamenti regionali, i cui esiti si conosceranno a luglio prossimo. Nonostante le dichiarazioni accomodanti fatte nei giorni scorsi dal sindaco di Sennori Roberto Desini, il clima che respira fra i centri della Romangia è da resa dei conti.

Salvatore Santoni

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro