A Bultei opere pubbliche per oltre 3 milioni

Strade rurali, scuole, infrastrutture, recupero di abitazioni nel centro storico: il paese cambia volto

BULTEI. E’ frutto di quelli che il sindaco Francesco Fois definisce «quattro anni di durissimo impegno personale e dell’amministrazione che ho l’onore di dirigere» la lunga serie di opere pubbliche in fase di ultimazione, appena iniziate, appaltate o pronte per esserlo, oppure in fase di progettazione attualmente in corso a Bultei.

Lavori pubblici per un totale di quasi 3 milioni e 300 mila euro: una cifra importante per un piccolo comune dell’interno. In fase di ultimazione ci sono le opere di risistemazione della strada rurale Taddule, per un importo di 200 mila euro; i lavori di contenimento energetico e sistemazione dell’interno e dell’esterno della scuola materna, opere del valore di 80 mila euro; infine la manutenzione straordinaria della chiesa di San Pietro, opera importante e divenuta da tempo più che improrogabile, che ha un importo di 110 mila euro.

Consegnati e già iniziati, poi, i lavori della sede Sic in località Sa Fraigada, per un costo di 140 mila euro, e ugualmente appaltati e iniziati quelli da 250 mila euro per l’infrastrutturazione della Zona Pip. Appaltati anche i Cantieri Verdi, che occuperanno personale in opere di recupero e valorizzazione del patrimonio boschivo grazie a un finanziamento di 90 mila euro: un’opera importante se si pensa che lo scorso anno, grazie ai lavori sul bacino captivo idropotabile, il Comune è riuscito a ridurre i prelievi idrici da Abbanoa dai 138 mila metri cubi del 2010 a meno di 15 mila.

Appalto espletato anche per i lavori di rifacimento della palestra della scuola media, già consegnati, del valore di 108 mila euro. Alcune altre opere sono poi in fase di gara, come quelle relative all’urbanizzazione della piazzetta dell’Area 167, del valore di 70 mila euro, e quelle del ripristino del depuratore, che costituiscono sicuramente uno degli interventi più corposi avendo un valore di 330 mila euro.

Di valore ancora maggiore, pari a ben 832 mila euro, sono gli interventi per il recupero di alcune abitazioni del centro storico, per i quali si attende l’anticipo dei fondi da parte della Regione Sardegna prima di poter lanciare la gara, e quelli di ultimazione della Casa per Anziani, il cui costo stimato è di circa 700 mila euro e che attualmente si trovano in fase di preparazione di gara, così come i lavori di consolidamento del muro perimetrale del cimitero, 80 mila euro, e gli interventi per il contrasto del rischio di frane in territorio urbano, un’opera da 150 mila euro. Sempre in tema di interventi contro il rischio idrogeologico,

infine, è in fase di stesura il progetto per una serie di interventi di mitigazione di tale rischio, per un importo di 150 mila euro.

«Malgrado l'intensità della crisi - dice il sindaco Fois - non abbiano lesinato gli sforzi per catturare tutti i finanziamenti possibili». (b.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro