Oggi il via alla Fiera: occhi puntati sulla Lingua Blu

In serata si tiene un convegno sulle emergenze sanitarie Presenti gli esperti di Izs e Asl e l’assessore regionale Falchi

OZIERI. Apre i cancelli oggi alle 9,30 e sarà visitabile in orario continuato fino alle 20 e domani fino alle 18 la Fiera di Ozieri 2014, che ha fatto già registrare il pienone negli stand e negli stalli del bestiame e per la quale si prevede un’affluenza record di visitatori. Protagonista dell’evento è il bovino, al centro della Mostra Regionale dei Bovini delle Razze Charolaise e Limousine, che saranno visionati dai tecnici di Aia e Anacli, e questa sera alle 18 del convegno “Produzione della Carne: miglioramento Genetico ed Emergenze Sanitarie”, spostato in serata per consentire la partecipazione al nuovo assessore regionale all’Agricoltura Elisabetta Falchi e favorire una maggiore partecipazione degli allevatori.

«La Fiera di Ozieri è il posto giusto per confrontarsi sui temi centrali della blue tongue sui bovini: movimentazione, vaccini, strategie d’azione e, soprattutto, collaborazione con i produttori e allevatori per ridurre al minimo i rischi di infezione nel bestiame», dice Sandro Rolesu, responsabile dell’osservatorio epidemiologico veterinario dell’Istituto Zooprofilattico della Sardegna, che interverrà al convegno insieme con gli altri relatori Bastianina Mossa della Asl di Sassari, che parlerà della Paratubercolosi, e i tecnici Aras Ignazio Ibba e Salvatore Sale. «La Fiera - ribadisce Rolesu - è un’opportunità di confronto tra gli specialisti del settore, Izs Sardegna, Asl Sassari, Aia, Aras sulle vie percorribili per far fronte alle emergenze come la blue tongue e rappresenta l’occasione per produttori e allevatori di bovini di essere protagonisti nella ricerca di soluzioni per contrastare la diffusione della malattia».

Nel convegno si parlerà quindi del ruolo del bovino nella trasmissione della blue tongue ma anche nella sorveglianza sulla diffusione del morbo da parte degli esperti dell’Izs, le cui attività, dice il direttore generale Antonello Usai, «sono specchio delle azioni di sorveglianza costante che le nostre strutture e i veterinari dell’Izs mettono in campo operando all’interno di un sistema che mira alla salvaguardia e all’accertamento dello stato sanitario degli animali». Dopo il convegno è confermata, alle 20, la

Sagra del Bovino con la grigliata di carni sarde Limousine organizzata dalla Pro Loco Ozieri e dalla associazione la Graiglia di Calangianus.

Un appuntamento che arricchisce la gamma di prodotti in degustazione alla Fiera, occasione per promuovere le produzioni tipiche del territorio.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller