Monoke: “voce doppia”, una sola anima musicale

Il duo è nato nel 2013 a Sassari e ha già riscosso successo nelle varie esibizioni live

C’era una volta il duo musicale, non sempre i grandi progetti musicali contano su formazioni composte da tanti elementi. Non sono rari i casi in cui siano progetti musicali composti da sole due persone a saltare all’occhio e all’orecchio del pubblico. A maggior ragione se dalla semplicità della formazione scaturisce un prodotto ricercato e originale. Il progetto Monoke è a pieno titolo uno di questi casi. Nato a Sassari nel gennaio del 2013, conta solo sull’operato dei due componenti: Alessandro Sanna (chitarre, sintetizzatore e circuit bending) e Marcello Meridda (batteria).

Ma non fatevi trarre in inganno da questa semplicità “logistica”, in quanto il sound che porta il marchio di questo progetto è tutta un’altra storia: vibrazioni saturate e melodie cucite a pennello attorno a impalcature sonore di svariata provenienza sono quello che rendono la musica dei Monoke decisamente unica, un’esperienza sempre mutevole e intrigante per l’ascoltatore, arricchita da un grande lavoro di sperimentazione strumentale in cui alla batteria e alle chitarre si aggiungono vibrazioni elettroniche peculiari ottenute grazie all’accostamento di strumenti come il synth e la pratica del circuit bending. «Un vestito sonoro cucito addosso alle voci, una sola voce», dicono nella loro pagina Fb. E in effetti la “voce” dei Monoke, seppur abbia pervaso solo di recente la scena

musicale, ha già avuto la possibilità di imporsi in vari contesti live, ottenendo un grande successo. Info: https://www.facebook.com/pages/Monoke/646441638731456

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller