Dall’ateneo due dottori di ricerca afghani

SASSARI. Gli studiosi afghani Alam Ghoryar e Abdullah Halim saranno proclamati dottori di ricerca in Scienze e biotecnologie dei sistemi agrari e forestali e delle produzioni alimentari dall'Universit...

SASSARI. Gli studiosi afghani Alam Ghoryar e Abdullah Halim saranno proclamati dottori di ricerca in Scienze e biotecnologie dei sistemi agrari e forestali e delle produzioni alimentari dall'Università di Sassari. La loro proclamazione avverrà domani mattina a Herat. Assieme al rettore dell’Università, Attilio Mastino, presenzierà il comandante della Brigata Sassari, il generale Manlio Scopigno.

I due studiosi hanno svolto le attività di dottorato nell’ateneo cittadino grazie alle borse di studio messe a disposizione dall’ente Acque della Sardegna. Della delegazione accademica faranno parte i docenti Roberto Scotti e Chiara Rosnati, tutor della scuola di dottorato frequentata dai due neodottori afghani, il docente Sergio Vacca, e l’assegnista di ricerca del Dipartimento di Scienze politiche, Scienze della comunicazione e Ingegneria dell’informazione Giovanni Cocco.

Alla cerimonia di proclamazione saranno presenti anche il rettore dell’Università di Herat, Abdul Zaher Mohtaseb Zada, il preside della facoltà di Agraria, Mohammad Yousouf Jami, il direttore del Dipartimento di Scienze degli animali, Abdul Rahim Omid, il procuratore capo della Provincia di Herat, Maria Bashir, e infine

l’ambasciatore d’Italia a Kabul, Luciano Pezzotti.

Herat è una città dell’Afghanistan occidentale, nella provincia omonima. È situata nella valle dello Hari Rud, un fiume. Con una popolazione di circa 250mila abitanti, in maggioranza persiani, è la terza città del Paese per grandezza.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller