Città in lutto per la morte di don Andrea

OZIERI. Il commosso abbraccio di tutta la comunità diocesana ha accompagnato ieri mattina i funerali di don Andrea Olivas, parroco della chiesa di San Francesco di Ozieri deceduto sabato pomeriggio...

OZIERI. Il commosso abbraccio di tutta la comunità diocesana ha accompagnato ieri mattina i funerali di don Andrea Olivas, parroco della chiesa di San Francesco di Ozieri deceduto sabato pomeriggio dopo una lunga sofferenza per un male incurabile. Don Andrea a ottobre avrebbe compiuto 46 anni, una ventina dei quali dedicati a Dio e alla Chiesa dopo la sua ordinazione avvenuta nel 1993. Ozierese di nascita, don Andrea nella sua vita da sacerdote aveva servito in tutta la diocesi: dal seminario alle parrocchie di Oschiri, Bottidda, Chilivani e infine San Francesco, ricoprendo anche il delicato ruolo di cancelliere della Curia. Un giovane e attivo sacerdote che nelle sue parrocchie ha sempre portato avanti iniziative di risveglio della vita comunitaria: impegni portati avanti sino all’ultimo, tenendo celata la sua sofferenza e mettendo la sua vita nelle mani del Signore. Da tutta la diocesi fedeli, amici, autorità istituzionali hanno voluto stringersi alla famiglia recandosi a Ozieri nella camera ardente allestita a San Francesco (dopo una prima veglia sabato sera nella cappella dell’ospedale) e partecipando alla messa celebrata domenica dal vescovo emerito monsignor Sergio Pintor e ai funerali officiati ieri dall’amministratore apostolico

monsignor Sebastiano Sanguinetti con decine e decine di sacerdoti della diocesi e non solo. Momenti di grande commozione nella chiesa di San Francesco, dove proprio in questi giorni sono in corso quei lavori di restauro per i quali don Andrea si era battuto sino alla fine. (b.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro