Uil, resta Giuseppe Maccioccu

Confermato il segretario uscente al congresso provinciale al Punta Negra

ALGHERO. Un quadro non proprio confortante sulla situazione socio economica della Provincia di Sassari è emerso dal congresso provinciale della Uil, convocato nelle sale dell'hotel Punta Negra per il rinnovo delle cariche statutarie che governeranno la sigla sindacale per i prossimi 4 anni. Le preoccupazioni espresse nel corso dei diversi interventi hanno interessati in particolare il settore dei servizi, quelli pubblici evidentemente, ma perplessità sono state evidenziante anche nell'industria, turismo, agroalimentare, telecomunicazioni e trasporti. Tornando al 14° Congresso della Uil va segnalato che il segretario uscente, Giuseppe Maccioccu, è stato riconfermato all'unanimità.

Maccioccu guiderà la Uil per i prossimi 4 anni con la segreteria che sarà composta da: Ubaldo Porcu, Tetta Lai, Antonello Palma e dal tesoriere Maria Chiara Virgilio. A conferma delle attenzioni da parte del mondo politico e imprenditoriale sul ruolo della Uil, al congresso hanno partecipato i quali: i sindaci di Alghero Mario Bruno, di Sassari Nicola Sanna, di Porto Torres Beniamino Scarpa, il rettore dell'università di Sassari Attilio Mastino, il consigliere regionale del PD Luigi Lotto, Enrico Daga in rappresentanza della Provincia di Sassari, Giorgio Macciocu Presidente di Federalberghi Regionale ,i rappresentanti di Cgil e Cisl dei territori di Sassari e Gallura. «Abbiamo un sindacato vivo , impegnato su tutti i fronti - ha detto Macciocu subito dopo la sua conferma unanime - che guarda avanti cercando di individuare orizzonti che portino oltre questa drammatica crisi economica. Abbiamo serio motivo di preoccupazione dalle problematiche del comparto pubblico impiego e in particolare in riferimento alla proposta di riforma della pubblica amministrazione». Il sindacalista dopo aver rilevato la necessità di rinnovare i Ccnl già bloccati dal 31 dicembre 2009, non ha avuto difficoltà a concordare sulla esigenza di : "Riorganizzare la pubblica amministrazione abbattendo sprechi e sperperi». Toccati

poi i temi del San Raffaele di Olbia, delle bonifiche e del polo energetico del Nord Sardegna, con la realizzazione del quinto gruppo a Fiume Santo e con la demolizione del primo e secondo gruppo». Ai lavori ha partecipato la segretaria generale della Uil Francesca Ticca.

Gianni Olandi

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community