Lingua sarda tra i banchi di scuola

Si è concluso a Usini il progetto sulla limba coordinato dall’Istituto Bellieni

USINI. Poco prima della fine dell’anno scolastico, si è concluso il progetto sulla lingua sarda, con un incontro tra genitori, alunni e insegnanti, svoltosi nell’auditorium comunale. Il progetto, durato tre mesi, è stato finanziato dalla Regione Sardegna coordinato dall’Istituto di studi e ricerche “Camillo Bellieni” di Sassari e prevedeva la sperimentazione nelle scuole di ogni ordine e grado, l’insegnamento e l’utilizzo veicolare della lingua sarda in orario curricolare. «Le attività svolte nel gruppo-classe della quinta primaria hanno visto gli alunni cimentarsi in testi di tipo descrittivo soggettivo ed oggettivo – tiene a precisare la maestra Daniela Orsi a voce di tutte le insegnati –, letture guidate con comprensione del testo e schede didattiche tutte in lingua sarda che, con le slide, sono state interamente realizzate dall’esperta di lingua sarda Anna Maria Tavera seguendo i materiali e i libri di testo della scuola». L’obiettivo primario del progetto era quello di far acquisire agli alunni la consapevolezza che la conoscenza della lingua locale non rappresenta solo un momento marginale ed episodico di itinerario formativo curricolare, ma un importante momento di crescita e rafforzamento dell’identità e fornire loro strumenti per una più compatta strutturazione dell’ identità locale. «Il progetto – sottolinea Daniela

Orsi – ha costituito un modello di intervento nella scuola che coniuga innovazione e sperimentazione. Gli alunni hanno dimostrato impegno, attenzione per le attività proposte con buona motivazione a imparare e apprendere concetti e lessico di una lingua a loro familiare».

Franco Cuccuru

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller