ploaghe

Un consorzio per le strade vicinali

Il Comune ha deciso di costituire un organismo unico di gestione

PLOAGHE. Il consiglio comunale di Ploaghe ha proceduto nella sua ultima seduta, su iniziativa dei consiglieri Gerolamo Masala e Pietro Murgia, all’istituzione del Consorzio unico delle strade vicinali e all’approvazione dell’apposito nuovo statuto. Nella discussione è emerso infatti che si sta registrando un continuo calo antropico nelle campagne e che nel territorio di Ploaghe operano da tempo una quindicina di consorzi obbligatori per le strade vicinali per cui è emersa la necessità di costituire un unico consorzio per la gestione di tutte le strade. L’assemblea comunale ha quindi deliberato di sciogliere i consorzi esistenti e denominati “Santa Giulia-Monte Ledda”, “S’Iscalone- S’Iscala Ardaresa”, “Su Coro de Giordanu-Sos Pianos-Mandras Lentas”, “Sa Codina-Badianu-Pirasteddu- Montes”, “Su Coro de Giordanu-Pianu Filighe-Su Filighesu”, “ Monte Limpidu-Ispinele-Su Sassu”, “Monte Udulu-Cantaru de Laros”, “Santa Caterina-Pentuma”, “Domaiore-Baddu Ruju- Su Calaridanu”, “Bulvera Turras- Riu Pittiri-Sa Terra Mala”, “Selvaina-Ena e Giorzi”, “Su Pantamu-Sa Mela”, “Baratta-Pentuma”, “Badde” e “Punta Elighe-Monte Ruju” e di riunirli in un unico grande consorzio denominato “Consorzio unico obbligatorio per le strade vicinali di Ploaghe”. Contestualmente è

stato anche approvato lo statuto che ne disciplina il funzionamento e che prevede, fra le altre cose, l’aumento del numero dei componenti del consiglio di amministrazione del consorzio da quattro a cinque. La delibera è stata votata all’unanimità dai12 consiglieri presenti.

Mauro Tedde

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community