Sassari, pestato a sangue e lasciato davanti al Bingo

L’uomo ha le ossa facciali fratturate, è il secondo episodio in pochi giorni, indagini della squadra mobile

SASSARI. Lo hanno trovato con il volto tumefatto e le ossa facciali fratturate. La prima prognosi dei sanitari è di 25 giorni di cure.

R. P., 41 anni di Sassari, è stato soccorso ieri mattina intorno alle 5 a Predda Niedda, di fronte al Bingo e accompagnato in ospedale. Sul posto è intervenuta una pattuglia della sezione volanti della questura che ha raccolto le prime informazioni: l’uomo sarebbe stato picchiato con violenza, pare da più persone. Ancora non è stato sentito, appena le sue condizioni saranno migliorate potrà fornire la sua versione dei fatti e spiegare che cosa è successo. Soprattutto fornire elementi utili agli investigatori per identificare le persone che lo hanno ridotto in quelle condizioni.

L’attività di indagini passa ora alla squadra mobile. Gli investigatori stanno valutando anche le immagini registrate da

alcune telecamere della zona, anche per stabilire se l’uomo è stato picchiato nel punto dove è stato ritrovato o se, invece, qualcuno lo ha scaricato a Predda Niedda dopo il pestaggio avvenuto da un’altra parte. Quello di ieri è il terzo episodio simile in pochi giorni. RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli