Bancomat e auto rubate, stessa banda

Visionati i primi filmati dell’assalto all’Auchan, il commando forse composto da sei persone. Oggi la conferma sul bottino

SASSARI. Le tre auto rubate alla German Car, a Predda Niedda, sono servite per il colpo al centro commerciale Auchan. La banda che ha portato via il bancomat della Banca di Sassari installato nella galleria è la stessa che ha eseguito il furto del Touareg, della Volvo e dell’Audi Sw. Di questo sono certi gli investigatori della squadra mobile, specie dopo avere visionato i primi filmati - quelli registrati dalle telecamere interne del centro commerciale e quelle che inquadrano l’ampia area del parcheggio e del piazzale -; solo oggi, invece, sarà possibile acquisire le registrazioni dei sistemi di videosorveglianza di altre aziende (chiuse per Ferragosto) che potrebbero fornire qualche particolare utile per sviluppare l’attività investigativa.

I rilievi degli esperti della polizia Scientifica, intanto, procedono con una attenzione particolare anche all’Audi abbandonata dai banditi a Predda Niedda, a poca distanza da un posto di controllo della polizia. Si cercano impronte e ogni possibile indizio che possa portare ai componenti del commando che venerdì notte ha agito con grande professionalità e nello spazio di poco più di 5 minuti.

Nella giornata di oggi si dovrebbe conoscere anche l’ammontare del bottino: il distributore automatico di denaro era stato ricaricato giovedì in previsione del weekend di Ferragosto, con una operazione che - secondo le indiscrezioni - avrebbe sfiorato i 150mila euro. Appena sarà esaminata la lista dei prelievi effettuati nella postazione che si trovava proprio all’ingresso del settore alimentari di Auchan, si potrà stabilire anche la somma esatta rimasta nella struttura corazzata. L’ipotesi è che il bottino possa superare i 100mila euro.

Sulla base delle prime immagini studiate, gli investigatori hanno ipotizzato che la banda potrebbe essere composta da cinque o sei elementi. Tre sono quelli che si vedono all’interno della galleria di Auchan durante le fasi per l’aggancio e il trascinamento del bancomat. E poi c’è il furto delle tre auto alla German Car (quindi sicuramente con tre autisti) e il riferimento al fatto che la banda sia giunta a Predda Niedda a bordo di un altro mezzo “pulito” (4 persone alle quali potrebbero aggiungersi la staffetta e un possibile complice alla guida di un furgone).

Confermato anche che la fuga è avvenuta dalla rampa - dove è stata fatta saltare la catena con il lucchetto

della sbarra - che si affaccia sotto il ponte di Predda Niedda. Da lì sono possibili diversi percorsi in uscita dalla città. L’ultima valutazione è sulla banda: professionisti, non locali. Capaci di studiare e realizzare un piano complesso senza alcun intoppo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli