Pioggia di soldi per lo sviluppo rurale

Stanziati quattro milioni e mezzo per una serie di progetti dei Comuni approvati dal Gal Anglona Romangia

PERFUGAS. Boccata d’ossigeno per lo sviluppo agricolo: il Gruppo di Azione Locale Anglona-Romangia ha aggiornato nei giorni scorsi nel dettaglio la situazione concernente il programma di Sviluppo Rurale 2007/2013, con una sintesi delle schede progettuali legate alle domande di aiuto approvate e ai provvedimenti di finanziamento concessi, per un ammontare complessivo di poco meno di quattro milioni e mezzo (4.436.435 euro (1.640.575 euro a privati e 2.795.859 euro a enti pubblici).

«Una ulteriore e concreta testimonianza dell'attenzione che il Gal Anglona - Romangia presta al territorio e ai paesi che ne fanno parte - ha precisato il presidente Gian Franco Satta - una presenza costante che punta a far crescere una zona dalle grandi potenzialità attraverso un lavoro meticoloso e mirato ad un consapevole sviluppo, obiettivo prefissato e da raggiungere, per il bene delle comunità e dell'intera popolazione».

Nello specifico, i progetti approvati con finanziamento ai privati riguardano la diversificazione verso attività non agricole e il sostegno alla creazione e sviluppo di microimprese. Il tutto per complessivi due milioni e 800mila euro.

Nel settore dedicato agli interventi migliorativi, sviluppo dell'ospitalità agrituristica e dell’agricampeggio l’obiettivo dell’azione del Gal è stato quello di finanziare le aziende agricole per realizzare e/o potenziare l’ospitalità agrituristica, al fine di incrementare l’offerta ricettiva qualificata, sul territorio di riferimento. Gli investimenti finanziati, per un totale di 483.367 euro, sono destinati all’adeguamento e alla ristrutturazione di immobili esistenti, oltre che all’acquisto di arredi e attrezzature.

Le aziende beneficiate sono 10, con sede nei Comuni di Sedini, Codrongianos, Perfugas, Viddalba, Florinas, Osilo e Nulvi. Un’altro settore puntava alla realizzazione di piccoli impianti di trasformazione e/o di spazi aziendali attrezzati per la vendita di prodotti. L’obiettivo è quello di accrescere e sostenere le condizioni funzionali alla diversificazione del reddito dell’azienda agricola attraverso la realizzazione di piccoli impianti di trasformazione delle produzioni aziendali con conseguente aumento del valore aggiunto. Gli investimenti sono stati finanziati per un totale di 86mila euro, beneficiarie due aziende: una del Comune di Sedini e una nel Comune di Cargeghe.

Per quanto riguarda la realizzazione di spazi aziendali per il turismo equestre sono stati finanziati i progetti presentati da tre aziende site nei Comuni di Martis e Codrongianos per complessivi 107.000 euro. Un altro intervento ha riguardato la realizzazione di spazi aziendali attrezzati per lo svolgimento di attività didattiche e/o sociali in fattoria. Gli investimenti ritenuti ammissibili ammontano a un totale di circa 224mila euro e a beneficiarne sono state cinque aziende nei Comuni di Nulvi, Laerru, Bulzi e Codrongianos.

E ancora, per la realizzazione in azienda di impianti di produzione energie rinnovabili gli investimenti ritenuti ammissibili sono destinati alla realizzazione, in undici aziende, di impianti di produzione nei Comuni di Perfugas, Bulzi, Laerru, Osilo, Tergu e Chiaramonti. Gli interventi hanno riguardato anche il sostegno alla creazione e sviluppo di microimprese e delle attività artigianali (ammesse al finanziamento tre aziende (Comuni di Bulzi, Florinas e Chiaramonti) per complessivi 159.000 euro.

Sono stati poi finanziati i progetti di nove aziende legati a servizi di piccola ricettività per complessivi 199.624 euro nei Comuni di Martis, Osilo, Sedini, Nulvi, Viddalba, Florinas, Codrongianos e Tergu.

Il Consorzio Turistico Sardegna Insolita di Viddalba ha ottenuto 40 mila euro per la predisposizione e promozione di pacchetti turistici che integrino i diversi aspetti della ruralità. Diversi anche i progetti presentati e approvati ai Comuni che riguardano invece l'incentivazione di attività turistiche, i servizi essenziali per l'economia e la popolazione rurale, lo sviluppo e rinnovamento dei villaggi e la tutela e riqualificazione del patrimonio rurale. Il tutto per un ammontare complessivo 1.640.575 euro.

Il Comune di Ploaghe capofila di un progetto che comprende anche Cargeghe, Chiaramonti, Codrongianos, Florinas e Nulvi, ha beneficiato di 371.056 euro e il Comune di Viddalba, capofila di un progetto

di cui fanno parte Santa Maria Coghinas, Sedini, Bulzi, Perfugas, Erula, Laerru e Tergu di 384.988 euro.

Per quanto concerne l'informazione e accoglienza, il Comune di Codrongianos è risultato beneficiario di 16.000 euro, il Comune di Tergu di 180.521 euro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller