Solo il caso ha salvato le abitazioni

Condizioni stabili dei due coniugi ustionati nell’esplosione di via Monte Angellu

PORTO TORRES. Sono stabili le condizioni di Gavino Piga di 58 anni, e di sua moglie Zelinda Nali di 56, ustionati alle gambe e al volto in seguito esplosione di gas che domenica mattina aveva saturato il cucinino ricavato all’interno del cortile della loro abitazione, in via Monte Angellu, in uno dei quartieri storici cittadini.

Uno scoppio che solo per caso non ha avuto effetti devastanti sia sui coniugi Piga sia sulla loro abitazione e su quelle dei vicini. Questo perché, fortunatamente, il cucinino è distante diversi metri dal resto dell’abitazione e soprattutto è quasi all’aperto. Quest’ultimo particolare ha fatto sì che lo spostamento d’aria abbia trovato libero sfogo verso l’alto. È stata comunque un’esplosione molto violenta e lo testimonia il parziale cedimento delle pareti divisorie dai cortili adiacenti, realizzate in cemento armato.

Danni anche al ripostiglio (sempre all’aperto) dei vicini di casa e danni ad alcuni infissi. Nessuno problema, fortunatamente, per le strutture portanti tanto che nessuna delle costruzioni coinvolte direttamente o indirettamente dall’esplosione è stata dichiara inagibile dai vigili del fuoco.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community