Apre il gas e minaccia di morte la famiglia, arrestato un 45enne

L’uomo, accusato dai carabinieri di Usini di strage, aveva già ucciso un cagnolino lasciandolo sulle scale del condominio

USINI. Avrebbe perseguitato per mesi la famiglia del fratello che abita nella stessa palazzina. Paolo Carboni, 45 anni, pluripregiudicato di Usini, è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di stalking e strage.

Al culmine di una situazione familiare diventata insostenibile per il clima di violenza, esasperato dall'abuso di alcol e sostanze stupefacenti, infatti, l'uomo ha aperto il gas nella cucina di casa dopo avere minacciato i famigliari.

I militari sono intervenuti immediatamente e hanno arrestato l'uomo, mettendo fine a una persecuzione

che andava avanti da mesi e che si era aggravata nelle ultime settimane.

Paolo Carboni era arrivato al punto di uccidere il cagnolino del fratello, che aveva poi lasciato alla vista dei familiari sulle scale del condominio. Inoltre l'uomo aveva minacciato tutti con una roncola.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller