Via alla Festa del Rimedio con le voci dei giovani

Oggi Zecchino d’Oro per i bambini e Usignolo di Sardegna con i minicantadores I due concorsi canori apripista per i concerti di domani di Ruggeri e dei Sandalia

OZIERI. Inizia questa sera con lo Zecchino d’Oro per i bambini e con la 47esima edizione dell’Usignolo della Sardegna la lunga tre giorni della 121esima Sagra in onore della Beata Vergine del Rimedio. La kermesse del “Canta Rimedio” inizierà alle 18 e vedrà sul palco piccoli aspiranti cantanti nell’evento organizzato dalla società religiosa e dall’associazione intitolate alla Vergine in collaborazione con l’Autocarrozzeria Luciano Pireddu.

La serata di oggi sarà tutta dedicata ai giovani emergenti, sia nell’esibizione dei Mini Cantadores Sara Tanda, Monica Sogos e Lorenzo Niolu, con l’altrettanto giovane Paolo Senes alla chitarra, in programma alle 21, sia con l’Usignolo al via alle 21.30, che vedrà sul palco le nuove voci del canto “in re” che si sfideranno per conquistare il più prestigioso premio sardo del genere “a chitarra”. Nella competizione presentata da Nino Manca, e accompagnata da Tore Matzau alla chitarra, si cimenteranno Giovani Achenza, Michele Bazzoni, Gian Daniele Calbini, Tore Cossu, Marco Figos, Alessandro Magrini, Michele Marras, Graziano Massaiu, Claudio Pes, Paolo Senes, Leonardo Spina, Giuseppe Tamponi. Ospite della serata sarà Giovannino Casu, due volte vincitore dell’Usignolo (nel 1966 e nel 1969) e primo ad aggiudicarsi, nel 1970, la Coppa dei Campioni assegnata ogni quattro anni ai primi classificati degli anni precedenti.

L’intera giornata di domani 20 settembre sarà dedicata all’evento Suoni dalla Perla, curato dall’associazione Sandalia, che si concluderà alle 20.30 in piazza Carlo Alberto con il live del ventennale della band e, alle 22.30, con il concerto del tour Frankenstein 2.0 di Enrico Ruggeri organizzato dal comitato che riunisce associazione e società religiosa del Rimedio.

La domenica mattina sarà come da tradizione dedicata alle celebrazioni della società religiosa e al saluto dell’obriere, con la partecipazione di tutti i gremi religiosi. Nel pomeriggio, dopo la messa delle 17 - nella chiesa dei Santi Cosma e Damiano sul colle dei Cappuccini - celebrata dal vescovo monsignor Sebastiano Sanguinetti, il centro sarà attraversato dalla processione con il simulacro della Vergine del Rimedio accompagnata dai cavalieri (la cui sfilata è curata con il Gruppo Cavalieri di Ozieri), la banda musicale Città di Ozieri e i gruppi folk Città di Ozieri e Beata Vergine del Rimedio Ozieri, San Pantaleo, Mores, Calangianus, Valledoria, Gonnesa, Pattada, Ossi, Nule, Sedini, Thathari, Uri, Luogosanto, Luras, Usini e il Gruppo Medievale di Ardara. Il corteo attraverserà (con le strade chiuse al traffico come da ordinanza municipale) via Roma, i giardini Su Cantaru, piazza Carlo Alberto, via Vittorio Emanuele

III, via Angioy, via Roma e rientrerà alla chiesa per la Supplica e la Benedizione con lo Scioglimento del Voto alla Beata Vergine. La sera, dopo la proiezione del corto “Un giorno come un altro” della Consulta dei Giovani di Ozieri, ancora musica con il live di Maria Giovanna Cherchi.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller