Ploaghe, arte e architettura in vetrina

Il Comune aderisce alla “Giornata europea del patrimonio culturale”: visite guidate tra chiese, pinacoteche ed ex convento

PLOAGHE. Anche il Comune di Ploaghe ha aderito con entusiasmo alla “Giornata europea del Patrimonio culturale” in programma oggi e domani e, insieme ai musei di Sassari e Porto Torres, sarà una delle tappe della provincia di Sassari dello straordinario percorso promosso in Italia dal ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo. “Ploaghe e il suo patrimonio architettonico” questo il nome dell’iniziativa promossa in collaborazione con il Comune di Ploaghe proporrà un serie di visite guidate e gratuite alla pinacoteca “Quadreria Spano”, una delle più importanti della Sardegna, seconda solo alla pinacoteca di Cagliari, al Camposanto monumentale, anch’esso un luogo unico nel suo genere, al complesso architettonico di Piazza San Pietro, comunemente chiamato “delle tre chiese” e all’ex convento francescano di Sant’Antonio, recentemente restaurato e reso ampiamente fruibile.

Il Comune di Ploaghe ha fortemente voluto partecipare a questo importante evento perché esso potrà rappresentare una sorta di prova generale di un progetto che prenderà forma nei prossimi mesi e che è finalizzato alla promozione, valorizzazione e fruizione dell’immenso patrimonio pittorico, storico e culturale di Ploaghe. L’iniziativa nasce dalla collaborazione con la Soprintendenza per i Beni architettonici di Sassari e Nuoro e con la Fondazione Logudoro-Meilogu di Banari e punta ad allestire una mostra temporanea dell’intera “Quadreria Spano” nei saloni del piano superiore del convento di Sant’Antonio che, grazie ad un recente intervento sono stati resi idonei a contenere una collezione così preziosa e ad essere facilmente fruibili grazie ai capienti spazi. L’evento, previsto in un arco temporale che va dal periodo natalizio sino a alla prossima estate, avrà il titolo “Il Tesoro del Canonico incontra l’Arte Contemporanea”, proprio perché al primo piano dell’antico edificio sarà allestita la mostra di arte contemporanea della Fondazione Logudoro-Meilogu. L’evento sarà impreziosito da una serie di manifestazioni collaterali. Anche questa iniziativa vuole essere a sua volta una prova generale per il definitivo trasferimento della collezione Spano nei locali dell’ex monastero. Una parte della “Quadreria

Spano”, 32 opere, intatte è attualmente ospitata nell’Oratorio del Rosario, mentre un’altra parte, composta da 29 dipinti, è custodita nei locali della Casa Rettorale.

Per informazioni telefonare ai numeri 079 4479900, 349 3672110, oppure via mail scrivendo a rosa.anna.cadau@alice.it.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller