la corte

Il medico lascia la frazione: stufo di pagare l’ambulatorio

SASSARI. Ancora pochi giorni e la frazione di La Corte, appena centocinquanta anime residenti sulla strada per l’Argentiera, resteranno senza un presidio sanitario fisso. Il medico condotto Gabriele...

SASSARI. Ancora pochi giorni e la frazione di La Corte, appena centocinquanta anime residenti sulla strada per l’Argentiera, resteranno senza un presidio sanitario fisso. Il medico condotto Gabriele Pruneddu ha infatti deciso che a partire dal primo ottobre lascerà l’ambulatorio che affitta dal Comune per un canone di 500 euro a trimestre. Troppo, a suo avviso, consioderato che ne ha anche uno a Palmadula. «Sono ormai molto vicino alla pensione - racconta lui stesso - e sinceramente dopo 28 anni di attività mi sono stufato di spendere i miei soldi senza che la Asl e il Comune mi riconoscano almeno l’indennizzo per le zone disagiate con popolazione sparsa. I miei pazienti? Se ci saranno urgenze continuerò ad andare a domicilio, mentre chi vorrà rinnovare le ricette dovrà venire a Palmadula».

Del caso però si sta occupando il consigliere comunale dell’Idv Giampaolo Manunta, che giudica «vergognosa» la decisione del medico condotto. «È assurdo - spiega - che un professionista che guadagna

seimila di euro al mese sollevi una questione simile, mentre dovrebbe preoccuparsi della tante persone anziane o disabili che vivono in una zona non servita da mezzi pubblici e che da ora in poi per farsi curare saranno costrette a grandi sacrifici. Ho già avvertito il sindaco». (a.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller