Abbanoa, basta acconti la lettura sarà certificata

Si estende ad altri undici centri della provincia la nuova rendicontazione Le bollette saranno solo a saldo grazie a rilievi fatti con palmari e foto digitali

SASSARI. In Provincia di Sassari, nel mese di dicembre saranno effettuate le letture certificate dei contatori nei Comuni di Benetutti, Bonnanaro, Bono, Ittiri, Olmedo, Ossi, Ploaghe, Porto Torres, Stintino, Torralba e Valledoria.

Addio alle bollette in acconto basate su consumi presunti: le bollette saranno esclusivamente a saldo grazie alla certificazione delle letture dei contatori che vengono effettuate tramite palmari e fotografie digitali ogni sei mesi.

Gli operatori di Abbanoa sono muniti di un palmare che consente il caricamento automatico dei dati dei contatori, la loro precisa localizzazione tramite il sistema di georeferenziazione, e la fotografia digitale della lettura caricata che potrà essere richiesta in qualsiasi momento dagli utenti a garanzia del consumo realmente fatturato.

In altri quattro Comuni della Provincia di Sassari, invece, si sta procedendo all’installazione di nuovi contatori: Mores (780 nuovi apparecchi), Sedini (607), Padria (472) e Tula (306)

L’obiettivo di una fatturazione costante e corretta è stato raggiunto dopo la bonifica delle rilevanti anomalie presenti nelle banche dati delle utenze consegnate ad Abbanoa al momento del passaggio delle competenze sul servizio idrico integrato.

«D’ora in poi Abbanoa– sottolinea una nota dell’azienda – emetterà le bollette ogni sei mesi esclusivamente basate sulle letture dei contatori sempre effettuate con palmari e fotografia. In questo modo i clienti avranno la certezza dei consumi realmente addebitati. Inoltre, chi effettuerà la domiciliazione bancaria o postale delle bollette avrà diritto all’esenzione del deposito cauzionale».

«Per i clienti che hanno il contatore all’interno – spiega poi il comunicato della società gestore dell’acqua – dell’abitazione, è fondamentale la collaborazione quando gli operatori di Abbanoa chiedono di poter eseguire le letture. In questo modo si può contare ugualmente su fatture periodiche calcolate sui consumi effettivi e si evitano esosi conguagli relativi a lunghi periodi di consumo non registrato».

«Chi non dovesse trovarsi in casa al momento

del passaggio degli operatori – chiude la nota informativa firmata da Abbanoa – può inviare l’autolettura (il modulo è disponibile sul sito www.abbanoa.it e negli sportelli di assistenza alla clientela) all’indirizzo mail autoletture@abbanoa.it oppure consegnarlo direttamente agli uffici.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller