Linea con Propriano, Sardegna e Corsica vogliono la conferma

Incontro tra Massimo Deiana, Paul Marie Bartolì e il sindaco Il collegamento è fondamentale per lo sviluppo economico

PORTO TORRES. La Regione sarda, quella corsa e le due municipalità di Porto Torres e Propriano uniscono le forze per cercare di mantenere la linea marittima Marsiglia-Propriano-Porto Torres anche la prossima estate. A ribadirlo sono stati ieri mattina gli assessori regionali ai Trasporti di Sardegna e Corsica, Massimo Deiana e Paul Marie Bartolì, durante l’incontro col sindaco Beniamino Scarpa e i vertici di Capitaneria di porto e Authority. A lanciare l’allarme sul potenziale disimpegno de “La Meridionale”, compagnia privata francese, a svolgere la consueta tratta navale tra Francia e Sardegna, era stato il segretario generale della Filt-Cgil Arnaldo Boeddu, il quale si era reso conto che, dopo il 31 marzo 2015, il sistema di prenotazione non consentiva più di effettuare alcuna operazione. Il servizio di collegamento si svolge ancora con cadenza bisettimanale ogni martedì e giovedì nel periodo invernale, mentre diventa trisettimanale nei mesi estivi poiché si aggiunge la giornata del sabato. «Questa linea è importantissima sia per l’economia che per gli scambi culturali tra due isole gemelle come Sardegna e Corsica – ha sottolineato Bartolì (anche sindaco di Propriano) –, e noi dobbiamo dire agli operatori che il collegamento non si deve assolutamente fermare il primo aprile 2015». La tratta veniva interrotta dalla società “La Meridionale” nel solo mese di gennaio, per effettuare le manutenzioni al traghetto, ma attraverso un accordo commerciale con un’altra compagnia francese di fatto anche nel primo mese dell’anno il servizio veniva garantito. Parrebbe invece che il periodo di fermo sia stato già stabilito dalla compagnia fino al 10 febbraio 2015. «Abbiamo raccolto il grido di dolore delle amministrazioni comunali e abbiamo cercato di fare la cosa più logica – ha spiegato l’assessore Deiana –, ossia vedersi e mettersi assieme per creare le condizioni favorevoli affinchè o “La Medidionale” o altre compagnie interessate possano valutare la possibilità di ripristinare questo tipo di collegamento. Le condizioni possono essere quelle di creare un accoglienza più conveniente sui diversi porti, proponendo costi più contenuti o promozioni, e utilizzare Camere di commercio e associazioni dei trasportatori per convincere le compagnie della bontà del collegamento».

Per il sindaco Scarpa, che

ha ricordato come l’amministrazione si sia subito attivata per organizzare l’incontro, le due Regioni hanno già individuato un percorso condiviso: «Tra le due sponde è necessario sensibilizzare i tessuti produttivi e istituzionali per tenere viva questa linea».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller