Usura, archiviazione per sei indagati

Ex direttori e presidente dell’istituto di credito erano stati denunciati da due imprenditori di Sassari e Oristano

SASSARI. Il Banco di Sardegna non applicò tassi da usura e per questo il giudice di Sassari Antonello Spanu ha archiviato il procedimento a carico dei due indagati Giovanni Cadoni, responsabile all’epoca dei fatti della filiale 6 di Predda Niedda, e della sua collega Luciana Serra (entrambi assistiti dagli avvocati Piero Arru e Mario Perantoni). Il giudice ha accolto la domanda di archiviazione del pubblico ministero Giovanni Porcheddu. L’iscrizione da parte della Procura dei due direttori nel registro degli indagati era un atto formale, nel senso che serviva a consentire alla banca di partecipare alla perizia – attraverso un suo consulente di fiducia – che era stata disposta dal giudice delle indagini preliminari con un incidente probatorio.

La vicenda di Sassari. L’indagine era partita in seguito alla denuncia (nel 2012) di Salvatore Mele, imprenditore sassarese del mercato dell’automobile, titolare di una concessionaria. Mele, che aveva ottenuto dal Banco un grosso finanziamento, sosteneva di esser stato vittima di usura. Assistito da un avvocato del foro di Torino, Francesco Antonio Morone, l’imprenditore aveva portato al pm Giovanni Porcheddu la relazione di un gruppo di consulenti di Savona, lo studio Vinx, analisti commerciali e finanziari. Sosteneva, in sintesi, di aver pagato interessi che in alcuni casi avrebbero superato la soglia d’usura (che varia in base a quanto disposto da Banca d'Italia), fino a sfiorare e superare il 20 per cento.

Ma secondo la perizia disposta dal giudice in sede di incidente probatorio le cose non starebbero proprio così: «L’esito – scrive il gip – evidenzia come utilizzando le formule Bankitalia pro tempore vigenti, anche per quanto riguarda gli oneri, non si era mai verificato il superamento della soglia di usura». Spanu entra nel merito e fa riferimento a una sentenza della corte di Cassazione adattabile al caso specifico di Sassari. E sottolinea che, oltretutto, «gli indagati neppure occupavano posizione di rilievo all’interno dell’istituto di credito. Serra, infatti, aveva solo raccolto la documentazione e non aveva mai ricoperto incarichi di direzione cosicché non appare in alcun modo coinvolta nella determinazione dei tassi e degli oneri finanziari concernenti i rapporti con Mele». Stesse considerazioni per l’altro indagato Cadoni «il cui ruolo di mero direttore di filiale non prevedeva la possibilità di determinazioni autonome sulla politica creditizia della banca». Gli avvocati Arru e Perantoni avevano depositato una memoria allegando la consulenza di parte che in sintesi smontava la relazione dell’accusa. Il gip ha quindi rigettato l’opposizione all’archiviazione presentata dal legale di Mele e ha accolto la richiesta del pm.

Il caso di Oristano. Stessa sorte per gli indagati di un analogo procedimento a Oristano. Stavolta nel fascicolo della Procura erano finiti il presidente del Banco di Sardegna Franco Antonio Farina e gli ex direttori generali Flavio Bovo, Gian Paolo Angrisani e Natalino Oggiano (tutti difesi dal legale Piero Arru). Anche in questo caso il giudice Annie Cécile Pinello ha accolto ieri la richiesta di archiviazione del pm. La denuncia era partita da un’imprenditrice del settore della maglieria. Italia Cau, di Marrubiu, (assistita dall’avvocato Donatella Pau) riteneva anche lei di esser vittima di usura da parte del Banco. Nel corso dell’indagine il pm aveva chiesto per tre volte l’archiviazione e per tre volte il giudice non l’aveva accolta. Il 12 gennaio invece ha archiviato il caso ritenendo che la consulente della parte offesa avesse considerato «un tasso soglia riferibile alla

categoria “mutui” che non corrisponde però – dice il gip – alle caratteristiche di questo finanziamento in esame il quale rientra invece nella tipologia “altri finanziamenti a breve, a medio e a lungo termine” per il quale è previsto un tasso soglia più elevato».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller