L’integrazione passa per “La strada dei rom”

PORTO TORRES. Partono dall’Istituto comprensivo numero 2 le proposte di integrazione, socializzazione e contaminazione culturale dei nomadi all’interno della scuola. Un percorso già iniziato e che...

PORTO TORRES. Partono dall’Istituto comprensivo numero 2 le proposte di integrazione, socializzazione e contaminazione culturale dei nomadi all’interno della scuola. Un percorso già iniziato e che sarà prosegue mercoledì nella sala Filippo Canu con l’evento “Le strade dei Rom”, patrocinato dal Comune, manifestazione a cui parteciperanno gli studenti delle scuole medie del plesso di Monte Agellu. Una giornata completa, divisa tra mattina e pomeriggio, con attività culturali che affronteranno i temi dell’integrazione con persone e culture differenti: alle 11,30 è prevista la presentazione dei lavori realizzati durante il laboratorio “Arte e cultura dei popoli rom”, nella sessione serale che comincia alla 18,30 saliranno invece sul palco i protagonisti dello spettacolo “Figli del vento”. L’epilogo musicale è affidato a Santino Spinelli, fondatore e presidente dell'associazione culturale Thèm Romanò (Mondo

Romanò), studioso della cultura e dei diritti dei popoli rom. Si tratta di un poeta, musicista e compositore, che nel 2012 e nel 2014 ha avuto l’onore e il piacere di esibirsi per Papa Benedetto XVI, cantando il Murdevele (Padre Nostro in lingua romanì) e per Papa Francesco. (g.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro