MOSTRA DEI COMUNI SARDI

La Sardegna nuragica a Venezia

Oggi presentazione dell’evento a Torralba, nel nuraghe Santu Aine

SASSARI. La mostra sulla Sardegna nuragica «Identità e orizzonti di una civiltà» sbarca a Venezia e sarà inaugurata il 6 marzo, alle 16.30, nella Scuola Grande di San Teodoro.

L’iniziativa sarà presentata oggi, alle 11, nel centro di accoglienza dell’area archeologica del Nuraghe Santu Aine a Torralba. A fare gli onori di casa sarà il sindaco Giovanni Uras e all’incontro saranno presenti il sindaco di Ittireddu Rosolino Petretto, insieme a quelli di Teti Laila Dearca; di Orune, Michele Deserra; di Padria, Antonio Sale; di Oniferi, Stefania Daga; di Esterzili, Gianna Melis; di Pattada, Mario Deiosso (attuale presidente dell’Unione dei Comuni del Logudoro).

All’appuntamento di oggi è stato dato un titolo abbastanza eloquente: «Nuove formule di promozione culturale: i piccoli comuni si associano e portano il nostro patrimonio oltre i confini isolani».

La mostra che si apre il 6 marzo a Venezia potrà essere visitata fino al 20 aprile e con la tappa veneziana si chiude vitualmente un ciclo di eventi culturali che hanno portato la civiltà nuragica nelle più prestigiose sedi della cultura italiana: da Roma a Genova, quindi Firenze e ora Venezia.

Le diverse edizioni della mostra, continuamente rinnovata, anche in

funzione degli spazi espositivi messi a disposizione di volta in volta, «non hanno avuto la semplice funzione di esposizione di oggetti e reperti, ma piuttosto di stimolo sul fruitore, anche stranieri, a visitare, in prima persona, in Sardegna la straordinaria ricchezza del nostro patrimonio».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli