Dimensionamento, genitori a Cagliari per salvare le scuole

COSSOINE. La protesta dei genitori e degli amministratori comunali contro il piano di dimensionamento scolastico voluto dalla Regione - che, fra le altre cose, prevede la soppressione della scuola...

COSSOINE. La protesta dei genitori e degli amministratori comunali contro il piano di dimensionamento scolastico voluto dalla Regione - che, fra le altre cose, prevede la soppressione della scuola primaria di Cossoine - si sposta domani a Cagliari, sotto palazzo della presidenza della Regione. Lì, alle 10,30, si sono dati appuntamento sindaci, amministratori, genitori e bambini dei comuni del Sassarese interessati al problema, per esprimere ancora una volta il “no” ad una decisione ritenuta ingiusta e penalizzante per i territori. E proprio per dare maggior peso a quel “no”, il consiglio comunale di Cossoine è stato appositamente convocato sotto il palazzo della Regione. Poco prima, a Codrongianos, è in programma un’assemblea civica straordinaria proprio sull’argomento. «L’intento – dice il sindaco di Cossoine, Alfredo Unali - è quello di deliberare ufficialmente lo stato di agitazione, di cui la protesta di domani è soltanto l’inizio». Lo stesso consiglio comunale si è riunito lo scorso giovedì 5 marzo e ha sposato all’unanimità le azioni messe in campo dai sindaci nel tentativo di ottenere una moratoria di un anno, propedeutica a una revisione compiuta e concertata del sistema scolastico, posizione condivisa anche in un recente incontro fra sindaci e Anci Sardegna. Fra le azioni deliberate dal consiglio di Cossoine, anche la predisposizione di un ricorso al Tar - congiunto con gli altri comuni - che punti sulla discriminazione adottata dalla giunta regionale con il solo superamento di 29 pluriclassi su 169. Alla protesta di domani, oltre ai comuni di Cossoine, Erula, Codrongianos, Siligo, Santa Maria Coghinas, Nughedu e Ozieri, hanno assicurato l’adesione anche molti degli altri 29 comuni che hanno avuto le scuole soppresse. Tutti i 29 sindaci si incontreranno, poi, il prossimo lunedì 16 marzo a Tramatza per studiare le altre azioni da intraprendere.

Per la manifestazione di protesta di domani, il Comune di Cossoine e il Comune di Siligo mettono a disposizione un pullman gratuito, aperto ai cittadini che volessero partecipare. Le iscrizioni devono pervenire entro le 14 di oggi, previo contatto diretto con il sindaco.

Mario Bonu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller