Nulvi

Il sindaco: «Il circolo Dem ignora la mia candidatura»

NULVI. Infuria la polemica interna al circolo Pd dove da qualche settimana, in vista delle imminenti elezioni amministrative che interesseranno anche il Comune, si è creata una spaccatura fra...

NULVI. Infuria la polemica interna al circolo Pd dove da qualche settimana, in vista delle imminenti elezioni amministrative che interesseranno anche il Comune, si è creata una spaccatura fra tesserati, ed in particolare quelli che attualmente ricoprono incarichi di amministrazione all’interno del Comune denunciano una violazione delle regole democratiche da parte degli attuali dirigenti del circolo. Il sindaco in carica Mariolino Buscarinu «iscritto al Pd dalla sua fondazione» ha scritto nei giorni scorsi una lettera al segretario provinciale e al segretario regionale del Pd per segnalare quello che sta accadendo all’interno del circolo. «I locali e attuali dirigenti del mio partito si comportano nei nostri confronti come se la mia fosse un’amministrazione non espressione del Pd ma addirittura nemica - scrive Buscarinu - collocandosi con parole e fatti all’opposizione, sconfessando sia il mio operato che quello della dirigenza di partito che l’ha preceduta».

In particolare il sindaco denuncia che, in vista della formazione della lista del partito per le prossime comunali, lo stesso direttivo ha ignorato la sua eventuale e poi reale disponibilità alla ricandidatura, proponendo invece persone che avevano già militato nel Pd, ma dal partito espulse perché candidatesi, alle regionali 2009, in contrapposizione al partito stesso. «Una parte dei dirigenti del circolo si è opposta a questa scelta - spiega Buscarinu - chiedendo al resto del direttivo di riconsiderare la posizione, anche per rispettare lo spirito del partito, che in questi casi suggerisce, qualora vi fosse la disponibilità, la ricandidatura del sindaco uscente. Il direttivo, a maggioranza, ha deciso di ignorare la legittima richiesta e di andare avanti con la sua posizione».

Il sindaco aggiunge che ad oggi, con tesseramento scaduto da diciotto giorni, del direttivo attuale risultano iscritti soltanto i signori Marco Canu e Mario Cadau, mentre il resto del direttivo, compreso il segretario, non ha rinnovato la tessera. «Quindi l’attuale gruppo dirigente, con l’eccezione delle due persone precedentemente nominate, non ha più alcun titolo per rappresentare il circolo

di Nulvi, né tantomeno il nostro partito. Alla luce di tutto ciò, chiedo agli organismi in indirizzo di prendere posizione in merito a quanto si è deciso nel circolo di Nulvi, affinché vengano ristabilite le regole democratiche, nonché quelle di buona creanza politica».

Mauro Tedde

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller