La Provincia: «Subito fondi per i servizi»

Nuovo appello alla Firino per non sospendere l’assistenza ai disabili. L’assessore: «Lezioni assicurate»

SASSARI. «Nessuno studente disabile dovrà rinunciare a neanche un giorno di scuola, la situazione è sotto controllo», ribadisce l’assessore regionale all’Istruzione Claudia Firino. È la risposta al nuovo appello che la presidente della Provincia sassarese e dell’Unione delle Provincie della Sardegna Alessandra Giudici le ha rivolto affinché la Regione eroghi un finanziamento “ponte” per proseguire nell’erogazione dei servizi di assistenza scolastica agli alunni svantaggiati degli istituti superiori e nella manuntenzione di strade e scuole.

La Provincia, come ha ribadito nei giorni scorsi l’assessore all’Istruzione Rosario Musmeci in una lettera inviata al presidente della Regione Francesco Pigliaru e alla stessa Firino, alla fine della prossima settimana esaurirà le risorse per assicurare i servizi. Ora a livello nazionale si sta aprendo uno spiraglio perchè il governo Renzi dovrebbe allentare le sanzioni agli enti che hanno sforato il patto di stabilità. Sassari lo ha sforato per otto milioni di euro e con un intervento da Roma l’amministrazione recupererebbe una cifra intorno ai quattro o cinque milioni che consentirebbe di risolvere le principali urgenze. Che il governo di Matteo Renzi approvi un decreto ad hoc è ormai certo, ma non sono sicuri i tempi di approvazione. La presidente Giudici negli ultimi mesi ha sostenuto la campagna promossa dall’Upi a livello nazionale perché le conseguenze dello sforamento del patto di stabilità 2014 fossero attenuate. Ma in attesa dell’approvazione di un provvedimento governativo, la Giudici chiede che la Regione «dopo aver fatto una necessaria attività di monitoraggio, proceda con un intervento “ponte” per tutte le Province che ne hanno necessità attingendo dal capitolo di cui l’assessorato all’Istruzione dispone in bilancio per interventi urgenti e imprevedibili».

Una richiesta sostenuta anche dal deputato del Partito Democratico Silvio Lai. «Bisogna evitare che si arrivi al blocco di servizi di fondamentale importanza come è quello di assistenza e trasporto dei disabili – afferma Lai –. Da questo punto di vista un intervento della Regione potrebbe far fronte all’emergenza in attesa che arrivino le somme che verranno liberate dal governo. Che ha confermato, attraverso il sottosegretario Bressa, che le sanzioni verranno ridotte».

Da parte sua l’assessore Firino afferma che « grazie al sistema di monitoraggio incrementato dal mio assessorato, le situazioni delle Provincie sono note. Interverremo direttamente evitando qualsiasi interruzione del servizio. Il sistema di monitoraggio si sta rilevando molto efficace nel mostrare il fabbisogno esistente e sarà particolarmente utile anche per valutare le esigenze di programmazione del servizio per il prossimo anno scolastico». «Ci conforta sapere che la Regione ci darà le risorse necessarie per non sospendere il servizio il 9 aprile – replica l’assessore Musmeci –. Aspettiamo perciò fiduciosi». Intanto proprio ieri presidenti e commissari delle Province sono stati sentiti a Cagliari

dalla prima e terza commissione consiliari, presente l’assessore agli Enti locali, Cristiano Erriu, e in questa occasione Musmeci ha detto che allaProvincia servono immediatamente 3,5 milioni di euro: 2,7 milioni per la Multiss e 800mila euro per l’assistenza ai disabili. (p.f.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA LA SCRITTURA

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community