Assistenti accreditati per anziani e disabili

Osilo, pubblicato il bando Plus che permetterà di scegliere il proprio fornitore La scadenza delle domande per accedere al servizio è fissata per il 13 aprile

OSILO. Il Plus Anglona-Coros-Figulinas si accinge a sperimentare il sistema dell’accreditamento, per l’erogazione del servizio di assistenza domiciliare agli anziani e alle persone con disabilità. Lo si legge nel bando pubblicato nel periodo scorso, e la cui scadenza è fissata per il 13 aprile, alle 13. L’obiettivo è quello di offrire agli utenti l’opportunità di scegliere i propri fornitori di servizi, puntando allo stesso tempo a mantenerne alta la qualità, mediante la positiva concorrenza delle ditte accreditate. In particolare, si legge nel bando, le finalità principali del sistema dell’accreditamento mirano a «garantire la centralità della figura e del ruolo attivo del cittadino-utente alla luce dei suoi specifici bisogni; garantire e sviluppare la qualità del fornitore e l'efficienza degli interventi; valorizzare e sviluppare le risorse della comunità orientate alla massima soddisfazione dei bisogni dei cittadini; assicurare omogeneità nelle modalità di gestione ed erogazione delle prestazione dei servizi socio assistenziali nel territorio distrettuale; assicurare omogeneità delle modalità di controllo e valutazione». In concreto, verrà predisposto un albo dei soggetti accreditati, cui gli utenti potranno rivolgersi per la scelta del proprio fornitore di servizi. Per l’iscrizione all’albo, imprese sociali, cooperative e onlus, dovranno possedere tutta una serie di requisiti di carattere generale, di idoneità professionale, di capacità economico-finanziaria, di qualità, che ne certificano l’esperienza e le competenze nel settore specifico. Un elemento importante, presente nel bando del Plus di Osilo, è quello relativo alle soglie di accreditamento. In sostanza, al fine di evitare posizioni dominanti, ogni fornitore accreditato non potrà gestire servizi per oltre il 50 % della spesa annua presunta. E in ogni caso, anche per soglie inferiori, il concorrente dovrà aver maturato un fatturato globale del 150% e specifico del 100%, come media annua nel triennio 2012-2014, rispetto all’importo per cui richiede l’accreditamento. Una volta istituito l’albo, gli utenti potranno scegliere al suo interno il proprio fornitore di fiducia. Il nominativo della ditta prescelta dovrà essere comunicato all’Ufficio di piano del Plus che, previa verifica della “capienza” della stessa ditta, autorizzerà l’erogazione della prestazione. Lo stesso cittadino, se tenuto, dovrà continuare a versare la propria quota di compartecipazione alla spesa al comune di residenza. L’accreditamento è un sistema di erogazione dei servizi alla persona non nuovo, essendo già abbastanza diffuso nella penisola, mentre

è ancora scarsamente presente in Sardegna. Sassari è stata la prima a utilizzarlo, mentre anche il Plus di Bonorva si accinge ad attivarlo. Nell’isola, il sistema dell’accreditamento è stato usato soprattutto per ciò che riguarda le prestazioni sanitarie e l’autorizzazione delle strutture.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller