Vai alla pagina su Brigata Sassari

Brigata Sassari in lutto, morto il maresciallo Franco Masala

Era stato uno dei fondatori della “seconda vita” della gloriosa Brigata, quando nel 1988 era stata riabilitata dall’Esercito italiano, che l’ha poi trasformata in un corpo d’élite

SASSARI. I baffetti neri, il sorriso sempre stampato sul volto, la battuta pronta e l’orgoglio di essere un “sassarino”. La Brigata Sassari ha perso una delle sue colonne. Il maresciallo Franco Masala, 60 anni, è stato stroncato da un infarto che ha gettato nel dolore la sua dolce e paziente Daniela, compagna di vita fin dai tempi della scuola, i suoi amatissimi figli Valeria e Antonio, tutti quei militari, dal soldato semplice al generale, della Brigata Sassari, che con lui hanno condiviso ogni momento della loro vita in divisa e centinaia, migliaia di amici che l’hanno conosciuto e stimato. Se n’è andato un amico. Un uomo vero.

Pur avendo lasciato la divisa nel 2006 con il grado di luogotente, il massimo per un sottufficiale, era rimasto un “sassarino”. La “Sassari” ce l’aveva nel cuore. Francolino era stato uno dei fondatori della “seconda vita” della gloriosa Brigata, quando nel 1988 era stata riabilitata dall’Esercito italiano, che l’ha poi trasformata in un corpo d’elite. Lui era stato il primo ad arrivare nella caserma di piazza Castello insieme al generale Letteri.

Dopo una parentesi al Rud, era tornato a Sassari e da quel momento era stato

segretario e uomo di fiducia degli altri comandanti fino al 2006. Instaurando uno speciale rapporto con i generali Stano e Madeddu. I funerali saranno celebrati oggi alle ore 15,30 nella chiesa di San Giuseppe. Parteciperà anche il comandante della Brigata, generale Arturo Nitti. (plp)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro