Celebrati i 50 anni di vita del Lions Club Porto Torres

PORTO TORRES. Si è rivelato un grande momento conviviale la celebrazione dei primi cinquant'anni di vita del Lions Club Porto Torres. Gran cerimoniere delle operazioni, Giuseppe Bazzoni, il cui...

PORTO TORRES. Si è rivelato un grande momento conviviale la celebrazione dei primi cinquant'anni di vita del Lions Club Porto Torres. Gran cerimoniere delle operazioni, Giuseppe Bazzoni, il cui tintinnio di campanella ha dato il via al meeting, alla presenza di diversi amici e responsabili di club sardi, di Gian Paolo Coppola, Governatore del Distretto 108L Lazio-Sardegna-Umbria; di Salvatore Bazzoni, il socio vivente più anziano del club e di Antonio Oggiano, socio-fondatore più anziano, oggi non più socio. Giuseppe Bazzoni ha letto i principi del lionismo prima di lasciare la parola al presidente del club di Porto Torres Gianni Tamponi. «Oggi celebriamo 50 anni di lavoro, di soddisfazioni, di amicizia, di arricchimenti» ha esordito Gianni Tamponi ringraziando i presenti e ricordando le varie fasi di vita del club turritano. Menzionati i diversi interventi

nel campo sociale e culturale effettuati, fatto cenno alle prospettive future, Tamponi ha lasciato la parola all'architetto Salvatore Marratzu, che ha illustrato attraverso slide il progetto di arredo di Piazza Nassiriya, fortemente voluto dai Lions di Porto Torres.

Emanuele Fancellu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community