Teatro canopoleno

La Guerra va in scena e diventa spettacolo

SASSARI. «Se un giorno troverete il mio caro e amato cadavere, sulla tomba scriveteci: ‘Fu convinto con le buone’». Le parole pronunciate dal giovane che non sapeva cosa fosse la guerra prima di...

SASSARI. «Se un giorno troverete il mio caro e amato cadavere, sulla tomba scriveteci: ‘Fu convinto con le buone’». Le parole pronunciate dal giovane che non sapeva cosa fosse la guerra prima di perderci la vita colpiscono come uno schiaffo.

I ragazzi del laboratorio teatrale del Liceo Canopoleno hanno interpretato il testo di Ennio Flaiano “La guerra spiegata ai poveri”, scritto nel 1946, apologia tragicomica di tutti i conflitti, nella quale un presidente e un generale studiano piani improbabili per “perpetuare un'umanità forte e selezionata” e sacrificano al potere milioni di vite, indifferenti alla catastrofe. Anche quest’anno il consueto appuntamento con gli studenti di diverse scuole superiori ha offerto uno spettacolo originale proponendo una riflessione eccentrica su un tema drammaticamente attuale.

Con il sostegno dell’assessorato comunale all’istruzione, i ragazzi hanno sperimentato insieme i linguaggi teatrali in due in due serate affollatissime nell’Auditorium del convitto. La messa in scena ha sfruttato un palco spoglio, giocando sull’utilizzo di costumi e parrucche, e sull’effetto straniante e incisivo dell’accompagnamento dal vivo di musiche rock.

In scena hanno recitato Silvana Accardo, Ludovica Anselmi, Carla Baldereschi, Amelia Bolognini, Luisa Cannas, Aurora Carta, Stefano Carta, Gian Maria Chessa, Manuela Contena, Luca De Negri, Eleonora Deriu, MarianuDettori, Francesca Faedda, Andrea Gennati, Elisa Mura, Jake Pensavalle, Roberto Piu, Maria Pulina, Sara Sanna, Alessandro Schena, Antonio Simon, Rosanna Tomassi.

Il gruppo musicale era composto da: Alessandro Baldino, Lavinia Bertuzzi, Marco Demontis,Laura Mameli, Raffaele Neri, Jake Pensavalle, Roberto Piu Foto Alessio Cabizzosu e Maria Cristina Dessanti, coordinamento: Sante Maurizi, Daniela Cossiga e Anna Maria Canneddu.

Fabio Fresu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller