Strada dell’Anglona, ok ai fondi

La Regione mantiene la promessa: stanziati tre milioni per il completamento dell’arteria

NULVI. Sarà pure trascorsa ormai la trentesima primavera da quando Nulvi e il territorio dell’Anglona hanno iniziato a sognare e a sentir parlare della tanto agognata “Strada dell’Anglona” ma questa primavera 2015 sembra proprio aver portato una buona novella e quindi una nuova, importante ventata di speranza.

La Regione infatti ha dimostrato di mantenere il suo impegno ed ha stanziato tre milioni di euro per il completamento dell’arteria che collegherà il tratto già realizzato, quello che da Sassari arriva ad Osilo, con la statale 127 a poca distanza da Nulvi.

A dare la buona notizia è stato il consigliere regionale Alessandro Unali, unico rappresentante anglonese eletto nell’assemblea regionale, che ha confermato lo stanziamento previsto dal prossimo piano infrastrutture della Regione per la “Strada dell’Anglona”.

La situazione di stallo della nuova arteria, che rischiava davvero di restare una triste incompiuta se non fossero state stanziate nuove risorse, era stata segnalata più volte dal consigliere regionale Alessandro Unali ma anche e fortemente dal territorio e in modo particolare dalla Provincia di Sassari, alla quale sono destinati i fondi, considerato che si tratta di una strada di sua competenza.

Come si ricorderà era nato anche un comitato spontaneo (“Strada Anglona Subito”) formato da cittadini di Nulvi e non solo, che aveva dato vita negli anni scorsi ad una serie di iniziative anche clamorose, prima per chiedere lo sblocco della procedura giudiziaria che aveva “ingessato” i lavori e quindi la ripresa dei lavori e poi lo stanziamento di nuovi fondi, senza i quali la strada non si sarebbe mai potuta completare.

L’intervento previsto dall’assessorato regionale guidato da Paolo Maninchedda permetterà quindi di dare nuovo ossigeno ai lavori in corso di realizzazione in questi anni (che vanno però piuttosto a rilento) e forse questa volta consentirà ai nulvesi e alle altre comunità dell’Anglona di vedere finalmente realizzato il loro sogno di riuscire ad arrivare alla città capoluogo in meno di 20 minuti.

Soprattutto ora che anche l’ultimo cordone ombelicale che legava questo territorio a Sassari e cioè la vecchia linea ferroviaria Sassari-Nulvi è stata definitivamente soppressa.

«Ora manca soltanto il parere positivo della Commissione regionale per le Infrastrutture e l'approvazione definitiva da parte della Giunta regionale - ha spiegato Alessandro Unali - ma si tratta solo di atti formali visto che la “Strada dell’Anglona” è stata inserita fra le opere finanziate dal mutuo infrastrutture

della Regione, approvato con la legge regionale 5/2015 (finanziaria 2015) insieme ad altri interventi riferiti ai settori della viabilità e delle infrastrutture portuali, di difesa del suolo, assetto idrogeologico, idrico multi settoriale, irriguo, edilizia scolastica e idrico integrato».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller