Laore e i minicaseifici stringono un’alleanza

L’agenzia regionale aiuterà i produttori a promuovere i loro formaggi L’impulso alla collaborazione è nato dopo il successo del concorso “Paneddas”

OZIERI. Una sinergia tra produttori e agenzia Laore per studiare nuove strategie di promozione dei formaggi di Ozieri. E’ il risultato di un incontro tenutosi qualche giorno fa nei locali del municipio che ha coinvolto tutti i soggetti interessati e il settore Attività produttive del Comune. Nell’occasione sono state analizzate le problematiche inerenti le produzioni dei minicaseifici del territorio, che stanno aumentando di numero, con produzioni di altissima qualità ma che hanno bisogno di operare in sinergia per la promozione, e a tal fine Laore si è resa disponibile ad affiancare i produttori anche con corsi specifici, in particolare per la produzione della Greviera, in considerazione anche delle nuove opportunità offerte dalla cessazione dal primo aprile di quest’anno del regime delle quote per il latte vaccino.

Questo nuovo spirito è nato senza dubbio dal buon successo ottenuto anche quest’anno dalla mostra dei formaggi Casu 2015 tenutasi nel corso della Fiera zootecnica di aprile, nella quale la collaborazione tra Laore e i caseifici Giuseppe Cabigliera e Fratelli Demarcus ha prodotto un’esposizione sulla filiera e dove si sono distinti formaggi come la Greviera Piras di Ozieri, il Fiore Sardo di Ovodda, i pecorini, anche con caglio vegetale dei minicaseifici del territorio, il Gran Anglona di Nulvi, il Casizzolu di Santu Lussurgiu e le perette di Osidda, oltre a ricotte fresche e salate e yoddu.

La Fiera ha visto ottimi riscontri anche per i formaggi presentati al concorso Paneddas, svoltosi all’interno di Casu e rivolto a tutti i produttori di paste filate riconosciute con nomi differenti nei vari luoghi della Sardegna. Un altro prodotto sulla cui produzione, come spiegano i tecnici Adriana Sotgia e Giovanni De Nanni, l’agenzia Laore conta molto, perché è riconosciuto come tradizionale a livello nazionale e che ancora oggi registra un’ampia diffusione. I vincitori a Ozieri sono stati l’azienda Borrodde di Santulussurgiu, seguita da Caboni di Macomer e latteria sociale Sa Costera Anela per la stagionatura inferiore ai 20 giorni; per le stagionature tra 20 e 60 giorni ancora Borrodde, seguito da Sa Labia di Gianni Bellu di Pattada e LaCeSa di Bortigali; per la stagionatura oltre i 60 giorni ancora Sa Labia di Pattada seguita dal quotatissimo Borrodde e dalla cooperativa Pastori Perfughesi.

Questi i vincitori su oltre trenta aziende

partecipanti, con segnalazioni di merito che si sono avute anche per Il Cerchio srl di Osidda, Calvia Formaggi - Su Senabrinu di Berchidda; società agricola Cadau di Ozieri; azienda Piu di Santulussurgiu, Canalis Ss di Pattada; Careddu Paolo di Padru, Caseificio Piga di Perfugas e Bonnanaro.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community