Cocco: «Non restiamo isolati»

A Bottidda il candidato sindaco punta a trovare alleati fra i Comuni confinanti

BOTTIDDA. Punto focale della lista di sinistra capeggiata dal consigliere regionale Daniele Cocco, capogruppo di Sinistra ecologia e libertà, è la presa di coscienza dell’imminente riassetto territoriale e delle province. «Oggi come non mai – spiega il candidato alla carica di sindaco – sarà importantissimo il superamento dei localismi che sinora hanno prodotto solamente disastri soprattutto per le zone interne. I comuni del Goceano, Logudoro, Monte Acuto e Meilogu potranno essere destinatari di risorse per opere strategiche solo se saranno uniti, risorse che altrimenti prenderanno le strade dei territori più forti».

I punti su cui si basa il programma di Daniele Cocco sono le politiche del lavoro, i lavori pubblici e la salvaguardia dell’ambiente, con un occhio di riguardo al verde pubblico e al decoro del paese, «già ben considerato dalla precedente amministrazione».

«L’emergenza assoluta riguarda il lavoro. I nuovi amministratori cercheranno di trovare alternative agli attuali cantieri occupazionali, i quali dovranno comunque essere confermati, poiché attualmente rappresentano l’unico sbocco occupazionale, sebbene precario, alle tante domande di lavoro», continua Cocco.

Attenzione viene rivolta ai servizi sociali comunali che «dovranno garantire i servizi sinora assicurati, potenziandoli rispetto alle esigenze che potranno aumentare con il crescere delle difficoltà economico-sociali nazionali».

La nuova amministrazione municipale cercherà, inoltre, di agevolare il diritto allo studio garantendo costi minimi a carico degli utenti: in particolare si inoltrerà la richiesta alla regione di un mezzo di trasporto pubblico per essere gestito direttamente dal comune. Secondo Daniele Cocco, a Bottidda serve un lavoro sinergico con gli altri comuni vicini, fondamentale sarà partecipare a tutti i bandi regionali affinché «non sfugga nessuna risorsa».

La lista, se raggiungerà il quorum, intende partecipare a tutte le manifestazioni di interesse promosse dalla regione per opere di natura locale, dando priorità alle strutture che possano portare benefici alla comunità.

Per quanto riguardo la vigilanza del territorio, alla compagnia barracellare, con le nuove disposizioni

in materia di protezione civile, verranno date maggiori competenze e compiti specifici anche di rilevanza sociale. Si cercherà inoltre di sensibilizzare tutti i cittadini nella lotta alle discariche abusive e di coinvolgerli appieno nella raccolta differenziata.

Elena Corveddu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller