Via Ponte Romano chiusa da un cantiere

Otto mesi fa un’ordinanza aveva imposto ai proprietari di una casa la messa in sicurezza dell’edificio

PORTO TORRES. A distanza di circa otto mesi dall’ordinanza sindacale risulta ancora chiusa la parte di via Ponte Romano che si collega con via Ettore Sacchi. Si tratta di un’arteria particolarmente trafficata, con la presenza di alcuni esercizi commerciali, ed era stata interdetta al traffico veicolare per la messa in sicurezza di un edificio che presentava evidenti segni di dissesto nella facciata.

I proprietari hanno messo in sicurezza l’edificio utilizzando dei puntelli in legno disposti con una inclinazione, rispetto al piano orizzontale, di 45 gradi: per l’ufficio tecnico, però, questo tipo di inclinazione determina di fatto l’occupazione di una notevole porzione della sede stradale, tale da impedire appunto il flusso veicolare.

Il Comune aveva allora suggerito ai proprietari di disporre i puntelli in legno con una inclinazione di 60 gradi, in modo da mantenere sempre in sicurezza la struttura e soprattutto liberare un tratto di carreggiata che permettesse il passaggio delle automobili. Tra il dire e il fare - e senza alcun cambiamento in positivo dopo lo scambio di comunicazioni tra l’ente e la proprietà – ne è nato un contenzioso che sta penalizzando principalmente i cittadini che si trovano costretti oramai da tanti mesi a non utilizzare quel tratto di via Ponte Romano. Senza dimenticare, inoltre, i problemi di sicurezza che potrebbero subentrare alla stessa viabilità nel caso che da qualche abitazione parta una richiesta di intervento urgente di mezzi di soccorso. I proprietari della casa

potrebbero anche demolire lo stesso edificio pericolante, e magari presentare un progetto di ricostruzione seguendo le misure stabilite dal Piano particolareggiato del centro storico (il cosiddetto centro matrice) approvato di recente dal commissario straordinario del Comune. (g.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller