ARDIA

Pozzomaggiore, centinaia di cavalieri hanno reso omaggio a San Costantino

Si è ripetuto il tradizionale rito attorno alla basilica del santo imperatore davanti a migliaia di fedeli e tanti turisti

POZZOMAGGIORE. Il cavallo di San Costantino davanti a tutti, poco più indietro  le scorte che tengono a bada i cavalieri più animosi. Un rito antico, fra le scariche di fucileria caricate a salve, che ricorda la battaglia di Ponte Milvio fra le truppe di Costantino e quelle Massenzio,  e che a Pozzomaggiore è diventato l'appuntamento religioso e sociale più importante dell'anno, tanto da richiamare in paese tantissimi emigrati, con famiglie arrivate addirittura dall'Australia.

Anche quest'anno i cavalieri di Pozzomaggiore hanno dato prova della loro maestria, senza mai esagerare come richiede la tradizione. Nessun incidente ha intaccato la festa, incentrata su quei giri attorno alla chiesa di San Costantino, completati quasi al passo, cadenzato dai campanelli delle bardature dei cavalli appositamente realizzate per rendere omaggio al santo imperatore.

Pozzomaggiore, le immagini della corsa in onore di San Costantino

Un rito che verrà ripetuto anche oggi, 7 luglio, giornata che si concluderà con la parte laica dei festeggiamenti in onore di san Costantino e che prevedono lo spettacolo "Chiara in concerto" mentre domani, mercoledì, con inizio alle 22 si terrà la manifestazione musicale Ardia Festival Tour.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community