osilo

Un gran finale per “Il tè con l’artista”

OSILO. Con la “Sonora merenda” sul colle Sant’Antonio si è conclusa la terza edizione della rassegna “Il tè con l’artista”, organizzata dall’associazione “Il respiro dell’arte”. Ancora una volta,...

OSILO. Con la “Sonora merenda” sul colle Sant’Antonio si è conclusa la terza edizione della rassegna “Il tè con l’artista”, organizzata dall’associazione “Il respiro dell’arte”. Ancora una volta, Daniela Barca - direttore artistico della manifestazione - ha saputo offrire una serata magica, per ambientazione, scelte musicali, sapori e profumi di cose buone. I musicisti si sono esibiti fra i suggestivi interni della chiesetta dedicata a Sant’Antonio e gli spazi aperti dell’omonimo colle. Nella chiesetta, dopo un prologo musicale degli allievi della scuola civica di San Sperate, si è esibito il “Duo Giuliani”, formato da Francesco Pilia al violino e Matteo Cau alla chitarra, con un programma che ha spaziato nelle musiche di secoli diversi, per concludersi con il tango argentino. Ma Francesco Pilia, oltre all’esibizione musicale, ha offerto un saggio di didattica della musica, e ha presentato il progetto “Back to Bech”, la raccolta fondi per il restauro del pregiato pianoforte a coda Bechstein della scuola civica di San Sperate. Nel frattempo, adiacente alla chiesa, era possibile avere un assaggio del progetto “Clone_ArcheoTour”, ideato dall’associazione di promozione sociale Casa Soddu di Orosei, al fine di diffondere e di valorizzare il patrimonio storico-archeologico, artistico e culturale della Sardegna. Si tratta di riproduzioni a grandezza naturale dei bronzetti nuragici sparsi nei musei dell’isola e non solo. Alla fine del concerto del duo Giuliani, i partecipanti alla serata hanno ancora una volta potuto degustare il pane, il formaggio, le prelibatezze di Osilo e dintorni, accompagnate da un magnifico moscato di Sennori. La giornata in musica si è conclusa con l’esibizione degli allievi delle scuole civiche di musica, sullo sfondo dei dipinti di Angelo Maggi. In particolare, molto apprezzata è stata l’esibizione

dell’ensemble di chitarre del Liceo musicale D. A. Azuni di Sassari, diretto da Calogero Sportato, che ha proposto un programma di musiche da film. La serata osilese è stata l’ultima di una serie di quattro incontri che hanno toccato le piazze di Alghero e Sassari.

Mario Bonu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community