Appena maggiorenne si dà allo spaccio: arrestato

Trovati in casa del ragazzo 72 grammi di marijuana, denaro e un bilancino Il giovane oggi sarà accompagnato davanti al giudice per il rito direttissimo

OZIERI. Ancora un arresto a Ozieri nell’ambito delle operazioni di polizia finalizzate al contrasto dello spaccio di stupefacenti. A cadere nelle maglie dei controlli della squadra di polizia giudiziaria del commissariato questa volta è stato un giovanissimo, S.L., appena diciottenne, nel cui domicilio sono stati rinvenuti quasi 72 grammi di marijuana divisi in confezioni, un bilancino di precisione e 250 euro in contanti identificati come proventi dello spaccio. I fatti risalgono alla tarda mattinata di ieri, quando gli agenti della squadra di polizia giudiziaria, agli ordini del commissario capo Tommaso Vecchio, hanno proceduto alla perquisizione del domicilio del ragazzo, pregiudicato e già da tempo nel mirino della polizia per comportamenti sospetti. In seguito alla perquisizione delle varie stanze dell’abitazione, il personale della polizia ha trovato la sostanza stupefacente, marijuana divisa in sette sacchetti da circa 10 grammi ciascuno, conservati in una insospettabile scatola insieme con il bilancino e il denaro contante. In un’altra stanza della casa, inoltre, gli operatori hanno rinvenuto una piccola bustina di plastica che al suo interno conteneva altro stupefacente diviso in dosi singole e che ha subito fatto intendere ai poliziotti che si trattasse di sostanza preparata appositamente per lo spaccio. Tutto il materiale è stato sequestrato e lo stupefacente, da subito riconosciuto come tale, è stato inviato al laboratorio della polizia scientifica per l’analisi chimica che lo ha fatto definitivamente identificare come marijuana. Il diciottenne ha ammesso la propria responsabilità ed stato accompagnato in commissariato per la formalizzazione dell’accusa di detenzione e traffico di sostanze stupefacenti ma è stato poi riaccompagnato al suo domicilio. Questa mattina S.L. sarà accompagnato davanti al giudice per l’udienza di rito direttissimo, come previsto in caso di arresto in flagranza, che stabilirà la misura cautelare a suo carico in attesa del processo. L’operazione, come accennato, rientra nell’ambito del servizio di controllo effettuato dalla polizia di stato in favore del contrasto alla diffusione degli stupefacenti. Si tratta di operazioni condotte dal commissariato di Ozieri con la supervisione della

Questura e che in particolare a Ozieri in quest’ultimo periodo si stanno traducendo in attività concrete. Azioni che, insieme con quelle delle altre forze dell’ordine, stanno consentendo di dare alla comunità un segnale della presenza delle istituzioni di polizia in città e nel territorio.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro