I bronzetti “londinesi” in mostra a Uri

I quattro preziosi pezzi comprati a un’asta saranno esposti durante la Giornata della civiltà nuragica

URI. Mostre, escursioni, visite ai siti archeologici del territorio, inaugurazione di una nuova via, musica e tanto altro, saranno l’essenza della “Festa della Civiltà Nuragica 2015” organizzata per l’intera giornata di domani dall’associazione “ArcheoUri Vagando”. Tra tutti gli appuntamenti in programma spicca la presentazione al pubblico dei quattro bronzetti nuragici, messi all’asta lo scorso giugno a Londra e acquistati col contributo volontario di alcuni semplici cittadini, “Nurnet. La rete dei Nuraghi” e dal gruppo Gruppo Facebook “Archeologia della Sardegna”. Un’azione di prestigio che ha permesso di riportare a casa i quattro cimeli: un cavallo, due stambecchi e un ariete datati IX-VI sec. a.C. per l’occasione è stato coniato lo slogan veramente appropriato «Bentornati a casa!». La lunga maratona avrà inizio con l’inaugurazione molto inedita, da parte dell’amministrazione comunale, di una via dedicata alla civiltà nuragica che si chiamerà appunto Via della Civiltà Nuragica, un’iniziativa che si verifica per la prima volta in Sardegna. Alle 10 ci sarà l’accoglienza e il ritrovo dei partecipanti presso i locali siti a Monte Dominigu, a un chilometro dall'abitato di Uri. La partenza per le varie escursioni con visita guidata in alcuni siti archeologici del territorio del Coros è prevista per le 10,30. Alle 13,30 a cura della Pro loco di Uri ci sarà il pranzo comunitario a base di pietanze tipiche del territorio accompagnato con dell’ottimo vino che sarà incluso nel contributo di partecipazione e sostegno della manifestazione al costo di 10 euro. Verranno serviti gnocchetti artigianali freschi al sugo di pecora, pecora a “ghisadu” e acqua. Alle 16 ringraziamento e presentazione ai partecipanti dell’attività e dei progetti dell’associazione ArcheoUri Vagando e della Fondazione Nurnet. Seguirà la presentazione ufficiale della mostra fotografica a cura dell'associazione ArcheoUri e della Fondazione di Partecipazione Nurnet con presentazione di foto inedite riguardanti gli scavi al Nuraghe “Su Igante”. Alle 17 il momento tanto atteso con la presentazione ufficiale ed esposizione al pubblico in anteprima assoluta dei bronzetti sardi riportati in Sardegna. Alle 18, “Tutti liberi”, si continuerà a stare assieme in compagnia con musica tradizionale e folkloristica con la speciale partecipazione del mitico cantante e musicista Beppe Dettori ex voce dei Tazenda e dell’artista Andrea Andrillo che presenta lo spettacolo “Una sedia e una chitarra”. Per la partecipazione all’evento

è richiesto un contributo di partecipazione di 10 euro a persona; per i ragazzi dai 6 ai 12 anni la quota di partecipazione è di 5 euro invece per i bambini fino a cinque è gratuito. Per informazioni e prenotazioni occorre chiamare ai numeri: 3406679110 e 3486929553.

Franco Cuccuru

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller