Porto Torres

Porto Torres, allarme dei sindacati: "Chimica verde a rischio"

Il segretario territoriale della Femca Cisl Luca Velluto,accusa Eni, Regione e enti locali: "Bloccata ogni prospettiva"

SASSARI. Il progetto chimica verde rischia il collasso. Lo denuncia il segretario territoriale della Femca Cisl, Luca Velluto, che usa parole di fuoco nei confronti di Eni, Regione e enti locali. «Nessuno prende decisioni che portino a realizzare gli investimenti previsti nell'accordo siglato in presidenza del Consiglio dei Ministri», dichiara Velluto, per il quale «la chimica verde è pronta a decollare, ma ha bisogno di nuovi flussi economici».

Ed accusa: «incomprensibili beghe economiche e gestionali tra Novamont e Versalis bloccano ogni prospettiva». Secondo il sindacalista «i conti economici sono sempre più in rosso, la ricapitalizzazione tarda ad arrivare e sarà insufficiente, mentre le preoccupazioni dei dipendenti aumentano». La soluzione è una sola. «Eni continui a finanziare il progetto come previsto dagli accordi sindacali e istituzionali».

Poi l'affondo verso la Regione: «È scomparsa, dal novembre 2014 attendiamo i tavoli tematici, ma a quanto pare a Cagliari interessano solo le dismissioni». Scomparse anche

le istituzioni locali, insiste Velluto: «Il Comune di Porto Torres, anziché portare solidarietà ai cancelli bloccati dai lavoratori, dovrebbe garantire il proseguo lavorativo, chiedendo conto a Eni, Novamont, Regione e governo del rispetto di quel protocollo e degli investimenti previsti».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro