A un cavaliere di Orani il Palio della Cipolla

Perfugas, sul podio anche Giovanni Stangoni di Santa Maria Coghinas e Alessandro Pisciottu

PERFUGAS. È un cavaliere di Orani, Antonello Pisone, il vincitore della nona edizione del Palio della Cipolla organizzato dall’associazione ippica “Cumandante Amsicora” che si è corsa a Perfugas.

Antonello Pisone ha ottenuto la media più alta dei punteggi conseguiti in una serie di esercizi e gare che hanno messo a dura prova tutti i partecipanti.

A contendergli sino all’ultimo giro la vittoria finale ci ha provato Giovanni Stangoni, di Santa Maria Coghinas, piazzatosi al secondo posto.

Niente male nemmeno il piazzamento di Alessandro Pisciottu, terzo sul podio, autore del giro più veloce della pista che si è aggiudicato uno specifico premio per la performance.

Ad applaudire le belle prove di tutti i cavalieri è stato un pubblico numeroso, competente e appassionato. In effetti il palio perfughese ha dei caratteri di originalità. La cipolla, innanzitutto, simbolo di un retroterra culturale ed economico in cui si concentra la storia di un centro dalle solide tradizioni agropastorali.

C’è poi lo scenario che ha ospitato le esibizioni. Non più il rettangolo di un campo di calcio, ma un grande spazio all’aperto che ha reso più spettacolari le imprese dei cavalieri, e incredibili pariglie mostrate dalle “formazioni” di Sedilo e Palmas Arborea.

Vincente si può dire infine la formula che prevede un mix tra prove di velocità e abilità tecnica, con l’obiettivo finale di

infilzare la cipolla.

Forte del successo del successo dell’edizione 2015, l’organizzazione rimanda tutti a quella che il prossimo anno festeggerà il decennale. Anche per l’importanza dell’appuntamento la macchina organizzativa inizierà presto a rimettersi in moto.

Giuseppe Pulina

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro