ittiri

Il tennis club riparte col turbo

Al via la nuova stagione dopo tre anni di attività ridotta

ITTIRI. Il Tennis Club di Ittiri, nato nel 1983, dopo tre anni di parziale e forzata inattività, è rientrato in “gioco”, grazie alla costanza e perseveranza dei suoi dirigenti e alla sensibilità e disponibilità dell'attuale amministrazione comunale e di quella precedente. Le ragioni che hanno costretto gli appassionati del tennis all’uso parziale della racchetta vanno ricercati nell’esigenza, ineludibile, di adeguare la struttura, adiacente il campo sportivo “Vittorio Caria”, alle norme di sicurezza e di praticabilità dei campi da gioco, degli spogliatoi, e dell’illuminazione. «Siamo fieri di poter disporre, finalmente, di una struttura all’avanguardia per quanto attiene gli standard richiesti dalle norme vigenti - dichiara Giuseppe Calvia, presidente del Club - che, già dalla passata stagione agonistica, al netto dei disagi dovuti agli infiniti lavori in corso, ci ha messo in condizioni di disputare un eccellente campionato con dei risultati più che lusinghieri». Infatti, la crescita registrata nel 2014,con una partenza in sordina, ha dimostrato tutte le potenzialità di cui dispone il club, arrivando a conseguire una brillante promozione in D2. «Puntiamo, per il 2016 - continua Calvia - a portare la squadra in D1. Disponiamo di un potenziale all’altezza del compito con un capitano, Andrea Virdis, che ha militato per diversi anni in serie C. Riteniamo che, come associazione - conclude il presidente Calvia - sia giusto e doveroso mettere a disposizione degli appassionati di tennis la nostra

esperienza, gli impianti e i nostri tecnici. Per questo motivo abbiamo istituito una scuola di tennis, senza limiti di età, per quanti vogliono praticare uno sport che, non necessariamente, deve essere di tipo agonistico». Per informazioni chiamare al numero 3393488664.

Vincenzo Masia

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller