Al via il Palio del Goceano

Bono, questo pomeriggio si sfidano i migliori cavalli e fantini

BONO. Tutto pronto per la XVI edizione del Palio del Goceano, che oggi dalle 16 vedrà correre nel galoppatoio comunale Sas Ischinas di Bono i migliori cavalli e fantini del territorio.

La gara, un appuntamento imperdibile per gli appassionati e per gli sportivi e gli allevatori del Goceano, è organizzato dalla Comunità montana e si correrà su una distanza di 2mila metri e vedrà correre i binomi che rappresentano i nove Comuni del Goceano, ovvero Bono, Anela, Nule, Burgos, Illorai, Bultei, Benetutti, Esporlatu e Bottidda, i cui colori saranno rappresentati dalle giubbe dei fantini e dalle bardature dei cavalli.

I fantini, com’è nella tradizione dei pali, cavalcheranno a pelo i cavalli, che sono i veri protagonisti della corsa: la gara, infatti, potrà essere vinta anche da un cavallo scosso.

A giudicare il corretto comportamento dei partecipanti (si ricorda che i fantini sono obbligati a indossare il casco protettivo regolamentare omologato e a seguire le norme sportive e di sicurezza) sarà una giuria ufficiale appositamente designata.

I fantini dovranno avere un peso minimo di sessanta chilogrammi (anche con l’utilizzo di apposite zavorre): per verificare questa condizione, prima della gara sarà effettuata una verifica del peso sempre a cura della giuria.

Altra condizione è quella dell’età: i fantini, uomini o donne, dovranno avere un’età minima di sedici anni. Per quanto riguarda i cavalli, infine, sarà verificata le regolarità

del certificato sanitario del servizio veterinario competente per Asl, da presentare prima della gara.

Ricco il montepremi messo a disposizione dalla Comunità montana, che prevede cinquemila euro per il primo binomio classificato, duemila per il secondo e mille euro per il terzo. (b.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller