A Sennori tre giorni di maratone fra i libri

Si è conclusa con un successo la rassegna “Libriamoci” che ha coinvolto gli allievi delle scuole

SENNORI. Archiviata con successo a Sennori la sei giorni dedicata alla cultura del ciclo “Libriamoci”. La manifestazione, organizzata grazie alla collaborazione tra Istituto comprensivo, biblioteca comunale e amministrazione comunale, si è svolta nelle giornate dal 26 al 31 ottobre e ha coinvolto a vario titolo gli alunni delle scuole sennoresi di ogni ordine e grado.

Numerose le iniziative svolte: alla biblioteca comunale, i bambini delle elementari hanno letto alcuni testi davanti agli ospiti dell’associazione Giovanni XXIII e del centro diurno “Il Girasole”; al centro culturale, invece, sono stati letti ad alta voce brani tratti dai libri di Leo Spanu e le poesie di Antoninu Rubattu. E ancora, Mariantonietta Fois ha letto brani tratti da “Reticulados”, la traduzione in sardo dello scrittore Nanni Falconi del testo “Un anno sull’altipiano”, di Emilio Lussu. Inoltre, gli studenti hanno potuto visitare la domus de janas dell’Orto del beneficio parrocchiale accompagnati dall’archeologa Antonietta Boninu, storico direttore della Soprintendenza ai beni archeologici per le province di Sassari e Nuoro.

L’evento fa riferimento alla manifestazione nazionale promossa dal ministero dell’Istruzione e dal ministero per i Beni e le Attività culturali, con l’intento di promuovere e valorizzare la lettura. L’obiettivo è avvicinare alla lettura il mondo della scuola, da quella dell’infanzia alle secondarie: scrittori, autori, uomini politici, sportivi, giornalisti, artisti, personaggi della cultura e dello spettacolo così come le famiglie e la gente comune potranno entrare nelle aule scolastiche per leggere ad alta voce i libri che più li hanno appassionati. Libriamoci non è un’iniziativa a schema fisso, gli insegnanti e gli stessi studenti sono invitati a dare spazio alla fantasia, immaginando percorsi di lettura creativi: sfide e maratone di lettura tra le classi, esperienze di vita vissuta raccontate dai protagonisti, visite in biblioteca, dove chi ama e frequenta i libri potrà trasmettere ai ragazzi la sua passione. «Libriamoci - commenta l’assessore alla Cultura, Nicola Sassu - è un’iniziativa in cui

crediamo molto, educativa e interessante in ambito sociale e culturale. È stata un’occasione d’oro per invogliare e far avvicinare i ragazzi al variegato mondo dei libri che, con l’avvento delle nuove tecnologie, rischia di essere trascurato dalle nuove generazioni».

Salvatore Santoni

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community