Nasce un centro di studi sul sardo-corso

A Perfugas la sede di Iscofor di cui fanno parte linguisti, scrittori e storici. Mauro Maxia presidente

PERFUGAS. Si chiama Iscofor il centro di studi e ricerche linguistiche che avrà a Perfugas la sua sede ufficiale. L’Istituto Sardo-Corso di Formazione e Ricerca (questo è il significato dell’acronimo Iscofor) è una nuova realtà associativa che si propone di giocare un ruolo attivo nel contesto degli studi di contenuto storico, linguistico, letterario e culturale con un particolare riguardo alla Sardegna, alla Corsica e alle regioni del Mediterraneo occidentale.

Tra le sue attività rientrano iniziative di formazione, progettazione, realizzazione e gestione di servizi di natura scientifica e culturale. Saranno in linea con gli obiettivi statutari iniziative come l’organizzazione di corsi di studio e perfezionamento, master, alta formazione, aggiornamento e formazione di risorse umane, organizzazione di convegni, conferenze, dibattiti, stages, concorsi e manifestazioni culturali.

Per raggiungere gli scopi che si prefigge, Iscofor potrà dare vita a convenzioni e protocolli con enti, istituzioni, associazioni e privati.

L’Istituto svolgerà anche attività editoriali attraverso la pubblicazione e la diffusione di periodici, bollettini di informazione, giornali, materiale audiovisivo e libri per la divulgazione della sua attività e di quella dei suoi soci.

Inoltre, operando negli stessi ambiti, svolgerà attività di consulenza sia per privati che per enti pubblici. È previsto anche il possibile impiego di docenti, ricercatori, conferenzieri ed esperti.

L’associazione è stata costituita per iniziativa di un gruppo di studiosi e scrittori di cui fanno parte Mauro Maxia (presidente), Giuseppe Tirotto (vicepresidente vicario), Alessandro Piga (segretario), Graziano Fois e Mario Scampuddu (vicepresidenti aggiunti).

Un team di linguisti, scrittori e storici, dalle competenze molto varie, ma tutti legati dalla stessa passione di preservare e diffondere la lingua sarda nei suoi molteplici aspetti.

La sede è Perfugas, anche perché è una località bilingue che funge da cerniera storica tra l’area linguistica sarda e quella sardo-corsa (gallurese e sassarese), ideale punto di incontro tra la Sardegna e la Corsica. L’Istituto, che si occuperà di sardo e corso, intende svolgere un ruolo attivo anche per le lingue minoritarie.

Come spiegano i fondatori

di Iscofor, «la finalità dichiarata dell’Istituto è quella di elaborare democraticamente delle strategie condivise che portino tutte le lingue minori parlate in Sardegna a una giusta valorizzazione anche e soprattutto attraverso il loro insegnamento nelle scuole».

Giuseppe Pulina

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro