Mezza Valledoria al buio per un cavo di rame

Nuovo guasto all’impianto di illuminazione pubblica nella parte alta del paese Il vice sindaco: abbiamo subito chiamato l’impresa, il problema è stato risolto

VALLEDORIA. Sembrava ormai risolto definitivamente il problema del guasto che aveva lasciato al buio per tre giorni una porzione della parte alta del centro abitato di Valledoria e invece mercoledì sera il disagio si è verificato puntualmente. Solo a tarda notte i tecnici della ditta L’Avru srl che ha in concessione la manutenzione dell’illuminazione pubblica sono intervenuti per ripristinare il disservizio. «Siamo spiacenti con i cittadini di Valledoria – spiega Mario Carbini titolare della ditta che ha in appalto la manutenzione dell’illuminazione pubblica del paese – ma sono cose che succedono. Oggi (giovedì ndr), abbiamo lavorato nuovamente per verificare che cosa non andasse. Ci siamo resi conto che il disservizio era da addebitare ancora una volta al cavo di rame che porta la luce a quella zona di Valledoria e abbiamo proceduto a sostituirlo. Il problema , speriamo – conclude Carbini – dovrebbe finalmente essere risolto definitivamente».

«Siamo dispiaciuti – dichiara il vice sindaco di Valledoria Ettore Puttolu – in effetti anche ieri c’è stato un breve blackout della luce sulle stesse vie del paese. Sono intervento personalmente a chiamare la ditta per ripristinare la luce in quella zona. I cittadini devono avere un po’ di pazienza – perché si sta procedendo a risolvere il tutto per non aggravare i disagi alla popolazione. In effetti – spiega Puttolu – sono cosa che possono accadere in un area vasta come quella di Valledoria, e devo dire che la ditta che ha in appalto la manutenzione dell’illuminazione pubblica è stata sempre tempestiva nei loro interventi e stanno mostrando grande professionalità». «Speriamo sia la volta buona – sottolinea un residente – perché di restare al buio appena arriva l’imbrunire non è molto salutare in questo periodo. Siamo preoccupati per i nostri figli che ritornano a casa da soli e con le vie non illuminate non si

sentono per niente al sicuro. Anche perché in questo periodo la luce naturale viene meno a partire dalle 17,40. Quindi in pieno giorno, quando i nostri ragazzi stanno trascorrendo qualche ora al centro insieme agli amichetti, e rientrano a casa piedi senza essere accompagnati da noi adulti».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller