Comandante dei vigili, è tutto da rifare

La riforma rende inutile la selezione fatta a maggio: il dirigente potrà essere assunto solo a tempo

SASSARI. Comandante dei Vigili urbani cercasi. Per la nomina del nuovo capo della Polizia municipale il Comune riparte da zero e riapre le candidature per assegnare il posto da dirigente, anche se questa volta l’incarico sarà a tempo determinato. Nel maggio dello scorso anno il Comune aveva aperto una selezione pubblica per individuare chi sarebbe dovuto subentrare al comando dei Vigili urbani, dopo il pensionamento di Antonio Careddu, storico comandante che ha chiuso il suo lavoro a luglio, dopo 20 anni di onorata carriera. Sette candidati avevano presentato il proprio curriculum e avevano anche svolto i colloqui con la commissione giudicatrice. Poi è arrivata una doppia doccia fredda. Prima la Regione ha bloccato la selezione perché, prima di poter fare qualunque concorso, c’era da ricollocare il personale di polizia amministrativa delle Province appena cancellate. Lo stop della Regione si è dissolto a fine dicembre 2015, dopo le opportune verifiche dell’amministrazione regionale. Ma dal nuovo anno è subentrata al riforma Madia sulla pubblica amministrazione, che ha messo una pietra tombale sulla selezione del nuovo comandante, fatta dal Comune. In base alla riforma il concorso per individuare il dirigente da mettere a capo della Polizia municipale può sì essere svolto, ma l’incarico non può essere a tempo indeterminato. «Abbiamo proceduto a formulare una nuova selezione per la copertura a tempo determinato del nuovo comandante della Polizia municipale», spiega l’assessora al Personale, Amalia Cherchi, «era l’unica soluzione possibile in questo momento». L’incarico avrà durata tre anni, prorogabili fino alla scadenza del mandato amministrativo del sindaco; l’avviso di selezione è stato pubblicato il 9 febbraio e i candidati potranno presentare le loro domande di partecipazione entro il 9 marzo, e il prescelto avrà un compenso di 43mila 310 euro l’anno. Alla selezione che si era chiusa nel maggio scorso avevano partecipato 7 candidati. Quattro di loro hanno già i galloni da comandante: Gianni Serra, vicecomandante a Sassari per tanti anni e dal 2010 comandante della Polizia municipale di Olbia, Ugo Esposito, a capo dei vigili urbani del Comune di Moncalieri, in Piemonte, Antonio Michele Enrico Cito, coordinatore della polizia municipale di Martina Franca, in Puglia, Maria Pina Musiu, sarda in servizio al comando dei vigili urbani di San Mauro Torinese. Oltre a questi avevano presentato i curriculum altri tre candidati, che svolgono la funzione di dirigente in altri Comuni: Lorenzo Tilocca, dell’ufficio Tesoro di Nuoro, Giuseppe Ermenegildo Soro, funzionario della Ragioneria territoriale

dello Stato a Oristano, e Antonio Serra, dirigente al Comune di Genova. Adesso la nuova selezione apre le porte ad altri candidati che potranno aspirare a ricoprire il ruolo di comandante lasciato scoperto da Antonio Careddu e finora ricoperto dal vice comandante vicario, Maria Luisa Masala.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community