castelsardo

Via ai riti quaresimali con la consegna del lume al novizio

CASTELSARDO. Iniziano i riti della Quaresima, da secoli custoditi e animati dalla Confraternita dell’Oratorio di Santa Croce, guidata quest’anno dal priore Mariano Cimino. Domani (sabato 13), dalle...

CASTELSARDO. Iniziano i riti della Quaresima, da secoli custoditi e animati dalla Confraternita dell’Oratorio di Santa Croce, guidata quest’anno dal priore Mariano Cimino. Domani (sabato 13), dalle 16,15, nella chiesa Santa Maria delle Grazie, sede dell’Oratorio, ci sarà l’ingresso di un nuovo confratello e la vestizione della prioressa per l’anno in corso. Il prestigioso compito spetta, come detta la tradizione, alla consorte del priore in carica, Piera Rosa Pes. L’ammissione dei nuovi confratelli avviene, il giorno dell’esaltazione della Croce oppure, come in questo caso, il primo sabato di Quaresima.

La cerimonia prevede un rituale ben preciso. Il candidato verrà accompagnato da due padrini, due confratelli veterani, che lo condurranno in chiesa mentre i coristi intonano il Miserere. Al momento dell’esecuzione del versetto “Domine Labia” si inginocchieranno davanti all’altare dove il priore ed il cappellano vestiranno il novizio dell’abito bianco, caratteristico dei confratelli . Si intonerà quindi il “Veni Creator” e, al versetto “Accende Lumen”, si accederà la candela. Il priore la consegnerà al novizio che avrà cura di tenerla accesa sino alla fine del canto.

Si canterà quindi il Te Deum, quindi il novizio riceverà la pace dai confratelli. Al termine della cerimonia interna, partirà la processione alla volta della Cattedrale dove verrà trasportato il Cristo crocefisso che sosterà quì, per tutta la Quaresima, coperto di un velo nero. (d.s.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community